il network

Mercoledì 12 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


7 luglio 1957

Funamboli in piazza
Il Cine Club Cremona diretto da Sandro Talamazzini 1° a Montecatini

Funamboli in piazzaIl Cine Club Cremona diretto da Sandro Talamazzini 1° a Montecatini

Migliaia di persone hanno assistito allo spettacolo della troupe Baldassarre che si è svolto in piazza del Comune.
I sei funamboli hanno eseguito i difficili numeri sulla corda d'acciaio che era stata tesa tra una bifora del Torrazzo e la piazza all'altezza della loggia dei Militi.

Il pubblico ha trascorso momenti di brivido, sia per la bravura dei ginnasti che per l'arditezza degli esercizi.
Moltissimi gli applausi. Lo spettacolo è stato particolarmente suggestivo perché non appena la motocicletta si è posta in movimento per iniziare la salita della corda d'acciaio, si sono messi a volare per la piazza centinaia e centinaia di colombi scossi nei loro nidi dall'insolito spettacolo.

***********************************************

Quattro primi premi a film cremonesi alla gara di Montecatini

All'ottavo concorso nazionale  del film d'amatore, che ha avuto luogo a Montecatini, è stato presentato alla giuria il film «Michelina Mangiafuoco» realizzato da Sandro Talamazzini per il Cine Club Cremona, circolo che si è specializzato nel settore dei film per ragazzi.

La trama del film è semplicissima ed è stata concepita per essere capita dai bambini delle prime classi elementari. Michelina è una ragazza di 8 anni che segue il padre nel suo girovagare nelle piazze di provincia sulle quali si esibisce in un vecchio numero di sputafuoco. Il guadagno scarseggia e Mangiafuoco propone a Michelina di dare spettacolo davanti alla sua scuola che è stata costretta a marinare per aiutare il genitore. La bimba si rifiuta di esibirsi temendo la derisione delle compagne ma poi acconsente e quando piovono gli applausi Michelina è oramai rassicurata; l'offerta maggiore la fa proprio la madre di una sua compagna superba e orgogliosa che aveva tentato di metterla in cattiva luce di fronte all'insegnante.

Come si ricorderà Sandro Talamazzini vinse lo scorso anno la Coppa Fedic per il miglior fimi a passo ridotto per la gioventù.

Ieri sera al termine della proiezione la giuria si è ritirata per la proclamazione dei vincitori. Per il terzo anno consecutivo il Cine Club Cremona, diretto da Sandro Talamazzini, si è visto assegnare il primo premio e cioè la Coppa per il miglior film per ragazzi «Michelina Mangiafuoco», realizzato dallo stesso Talamazzini.

Al film, che è sonoro, sono stati assegnati anche altri due premi: quello per la migliore interpretazione (della bambina Bruna Fanti) ed il premio della bontà, in quanto la giuria ha dichiarato che l'opera di Talamazzini è piena di sincerità, di bontà e di umanità, paragonandola ad un'opera felliniana.

I premi sono stati consegnati al realizzatore del film presente alla manifestazione, dal direttore del Centro Sperimentale, di Cinematografia prof. Lacalamita.

È stato pure premiato un film didattico cremonese di 8 millimetri «Si può nascere anche prima». Il film è stato realizzato nel centro immaturi del nostro Ospedale Maggiore dal dott. Niero, prof. Brogi, dott. Bernuzzi e con la collaborazione di Sandro Talamazzini.

06 Luglio 2020