il network

Lunedì 06 Aprile 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


ALLARME CORONAVIRUS

Diciassette contagiati, 50 mila chiusi in casa nel lodigiano

Centinaia di persone che hanno avuto contatti diretti con loro sono in attesa di conoscere i risultati dei test

LODI (21 febbraio 2020) - Due mesi dopo il primo caso registrato a Wuhan, il Coronavirus esplode anche in Italia: 17 sono i contagiati individuati al momento tra Lombardia (15) e Veneto in meno di 24 ore, ma centinaia di persone che hanno avuto contatti diretti con loro sono in attesa di conoscere i risultati dei test e più di 50 mila cittadini in provincia di Lodi sono, di fatto, in quarantena a casa loro. Davanti all'ospedale cittadino una fila di ambulanze e personale sanitario con tute bianche e mascherine fanno toccare con mano l'allerta alta che si respira ormai in tutto il Nord d'Italia.

«Manteniamo altissima la linea di precauzione - prova a rassicurare il premier Giuseppe Conte -. Dovete fidarvi, stiamo adottando tutte le iniziative necessarie per la popolazione, niente allarmismo sociale e niente panico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

21 Febbraio 2020