Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Produzione del Teatro Franco Parenti di Milano

Gli Innamorati di Carlo Goldoni all'Arena del Sole Roccabianca (PR) Sabato 10 gennaio

Gigi Romani

Email:

lromani@laprovinciadicremona.it

08 Gennaio 2015 - 15:39

Gli Innamorati di Carlo Goldoni all'Arena del Sole Roccabianca (PR) Sabato 10 gennaio

Teatro Arena del Sole
Roccabianca (PR)
Ore 21.15
I biglietti per lo spettacolo sono prenotabili al numero 339.5612798 oppure acquistabili presso l’edicola di Ragazzola, l’ortofrutta di Roccabianca e Parma Point, via Garibaldi, 18 Parma, ingresso € 15
Per informazioni www.teatrodiragazzola.it

GLI INNAMORATI
di Carlo Goldoni
regia Andrée Ruth Shammah
con Marina Rocco
e Matteo De Blasio, Roberto Laureri, Elena Lietti, Alberto Mancioppi, Silvia Giulia Mendola, Umberto Petranca, Andrea Soffiantini
drammaturgia Vitaliano Trevisan
scene e costumi Gian Maurizio Fercioni
luci Gigi Saccomandi
musiche Michele Tadini
produzione Teatro Franco Parenti


Il teatro Arena del Sole di Roccabianca ospita messa in scena de “Gli Innamorati” di Carlo Goldoni per la regia di Andrée Ruth Shammah e la produzione del Teatro Franco Parenti di Milano. Per l’occasione la regista si affida all’ottima compagnia di attori che ha lavorato con Filippo Timi nel recente “Il Don Giovanni”. I due protagonisti de “Gli innamorati”, Eugenia e Fulgenzio, sono interpretati da Marina Rocco e da Matteo De Blasio, affiancati da Roberto Laureri, Elena Lietti, Alberto Mancioppi, Silvia Giulia Mendola, Umberto Petranca e Andrea Soffiantini. È la storia di due giovani che per essere l’uno dell’altro troppo innamorati finiscono per tormentarsi benché niente si opponga al loro amore. Dalla diatriba tra i due si scatena una divertente e vibrante tensione che si diffonde a tutti gli altri personaggi e li fa risultare vicini alla sensibilità del pubblico. Un testo straordinariamente contemporaneo che sviluppa un intreccio nel quale si ride e ci si riconosce nelle dinamiche che Goldoni ha saputo orchestrare con acume e infinita umanità. La paura d’amare, l’incapacità di abbandonarsi alla tenerezza dando sfogo, invece, alle pulsioni emotive più deleterie (tanto che ad un tratto appare in scena, minaccioso, un coltello) cadenzano uno spettacolo dal ritmo frenetico e coinvolgente nella misura in cui palesa la fragilità dei due protagonisti: figure senza tempo, comiche e drammatiche in egual modo che faticano a superare inquietudini e incomprensioni.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Prossimi Eventi

Mediagallery

Prossimi EventiScopri tutti gli eventi