Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Avis al voto: è l’ottava volta di Assandri

Rieletto il presidente uscente e rinnovato il consiglio direttivo dell’associazione che conta 1.276 soci. «Un grande onore. Accetto nella speranza che si possa trovare una persona che prenda il mio posto»

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

02 Aprile 2021 - 06:50

Avis al voto: è l’ottava volta di Assandri

CASALMAGGIORE (2 aprile 2021) - Per l’ottava volta Stefano Assandri è stato eletto presidente della sezione Avis di Casalmaggiore, una realtà di volontariato molto importante che al 31 dicembre dello scorso anno contava su 1.276 soci. Vice presidente vicario è Fernanda Somenzi, segretario Matteo Uccellini e amministratore Pietro Lipreri.

«Essere eletto per l’ottava volta — commenta Assandri — è un grande onore oltre che un grande onere essendo un impegno a tempo pieno. Accetto, sperando che nel frattempo si riesca a trovare una persona disposta ad assumere tale incarico con l’amore e la passione necessari così come richiesto dal volontariato. La nostra sezione nei suoi 72 anni di nobile attività non ha mai previsto nessuna ricompensa materiale ma solo grande soddisfazione morale».

In questo periodo la sezione dell’Avis di Casalmaggiore è particolarmente attiva sul fronte dell’emergenza sanitaria. «È tra le priorità dell’Avis servire in silenzio e in anonimato il prossimo bisognoso particolarmente in questo periodo di pandemia — sottolinea Assandri —. La dimostrazione la stiamo dando impegnandoci più del solito, dando la nostra disponibilità a tutto campo per le vaccinazioni contro il Covid. Nel cuore ho tanta soddisfazione per l’impegno dato e i riconoscimenti ricevuti».
E in effetti i complimenti per come viene gestito il punto vaccinale dell’Avis e per la efficienza e la cortesia degli operatori sanitari e dei volontari della sezione donatori del sangue si moltiplicano ogni giorno. Un’altra prova superata a pieni voti e con lode dall’Avis di Casalmaggiore». Assandri trascorre le giornate in sede, mediamente dalle 6 alle 20, ogni giorno.
L’elezione del direttivo fa seguito alla recente assemblea ordinaria — la 71esima degli associati della sezione Avis di Casalmaggiore — che si è tenuta domenica 7 marzo nella sala Dionigi Braga. In quella occasione Assandri aveva ricordato gli avisini scomparsi lo scorso anno, Ivano Benasi, direttore sanitario dell’Avis, Ines Zagni, collaboratrice, e i donatori emeriti Antonio Gardani e Giancarlo Cassoni.

Infine Assandri sottolinea che l’Avis di Casalmaggiore «ha lavorato alacremente per combattere la pandemia e nonostante tutto, grazie all’impegno di tutti i volontari, sanitari e non, siamo riusciti a contenere il disagio, proponendo ai donatori un nuovo modello di programmazione delle donazioni, che ha permesso di non interromperle se non solo in tre occasioni dettate anche da causa di forza maggiore. Prosegue il nostro impegno al fine di migliorare la sicurezza sia della raccolta che della salute dei nostri donatori».

Lo scorso anno, nonostante tutte le difficoltà legate all’emergenza sanitaria, si sono registrate solo 18 donazioni di meno rispetto al 2019. I volontari donatori di sangue solo di Casalmaggiore sono 760, ma ce ne sono tanti che arrivano da fuori.
I soci, lo scorso anno, sono passati dai 1.198 di inizio anno ai 1.276 di fine 2020, con 39 nuovi donatori uomini e 33 donne, di cui 11 ragazzi e 12 ragazze della fascia compresa tra i 18 e i 25 anni. Tra i donatori attivi, 842 sono uomini e 398 sono donne. I collaboratori sono 36, di cui 16 uomini e 20 donne.

Una curiosità riguarda i gruppi ematici: i più numerosi appartengono al gruppo 0, fattore Rh positivo, per un totale di 447 persone, seguito dal gruppo A, Rh positivo con 433. Al terzo posto, con 137 donatori, il B positivo. A seguire lo 0 negativo con 92, l’A negativo con 61, l’AB positivo con 46, il B negativo con 15. Il gruppo più raro è l’AB, fattore Rh negativo, con 9 donatori. I soci donatori attivi residenti a Casalmaggiore sono 748.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400