il network

Venerdì 25 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CORONAVIRUS

Scuola: Ricciardi, vedremo effetto riapertura tra 2 settimane

Per capire impatto del movimento di 10 milioni di persone sul virus

Scuola: Ricciardi, vedremo effetto riapertura tra 2 settimane

ROMA (16 settembre 2020) - «Rimettere in moto 10 milioni di persone, anche se con qualche disguido qui e là, è stato un fatto positivo. Per quanto riguarda l’aspetto epidemiologico, dobbiamo aspettare almeno due settimane per capire l’impatto che la circolazione del virus può avere, con tutte queste persone in movimento». Così a Buongiorno, su Sky TG24 il membro del comitato esecutivo dell’Oms e consulente del ministro della Salute Walter Ricciardi, parlando dell’effetto della riapertura delle scuole sui futuri contagi da Sars-Cov-2.

«Siamo ancora su questa misura prudenziale, ma stiamo considerando ipotesi alternative, come la proposta di fare una valutazione anche clinica. Per il momento, per un Paese come il nostro che ha la possibilità di farlo, rimane ancora l’accertamento del doppio tampone, così siamo sicuri di non rimettere in circolazione persone infette e contagiose». Il consulente del ministro della Salute Walter Ricciardi, durante la trasmissione Buongiorno, su Sky TG24, ha risposto così alla domanda se resterà invariato il protocollo del doppio tampone negativo per decretare la fine dell’infezione. Arriverà invece a breve una risposta in merito al numero di persone da cui possono venire occupati i vagoni dei treni a alta velocità, dove per ora l’affollamento resta al 50% della capienza. «Ci sono numerosi trasporti locali che già marciano all’80%. Rimaniamo dell’idea - ha precisato il membro del comitato esecutivo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità - che abbassare la misura di sicurezza della distanza a meno di un metro è pericoloso, però per i treni ad alta velocità dobbiamo affrontare la questione in maniera univoca per tutti i vettori nazionali. Approfondiremo e nel breve periodo - ha concluso Ricciardi - daremo una risposta anche su questo». (ANSA)

16 Settembre 2020