il network

Mercoledì 12 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Musica nei cortili dei Musei civici con l’Ensemble Voz Latina

Grazie all’accordo tra Comune e Associazione latinoamericana di Cremona

Musica nei cortili dei Musei civici con l’Ensemble Voz Latina

CREMONA (7 luglio 2020) - Il venerdì sera i musei di Cremona diventano ancora più accoglienti. Nei mesi di luglio e agosto, grazie all'accordo con l'Associazione latinoamericana di Cremona, i cortili di San Lorenzo e di Palazzo Affaitati ospiteranno Musica senza confini. Canzoni dell'America Latina e del mondo, con formazioni diverse dell'Ensemble Voz Latina, con Maximiliano Baňos, Luciana Elizondo, Leonardo Moreno, Lorenzo Colace, Laura Martínez Boj e Isabella Di Pietro.

I concerti si terranno sempre alle ore 19, il 10 luglio e il 7 agosto nel cortile della ex chiesa di San Lorenzo, antistante il Museo Archeologico, mentre il 17 luglio e il 14 agosto animeranno il cortile di Palazzo Affaitati, sede della Pinacoteca e del Museo di Storia Naturale.

Come tutti i venerdì estivi, i musei rimarranno aperti al pubblico fino alle 22. Nel corso della serata i visitatori potranno inoltre partecipare a visite guidate a tema, a cura di Target Turismo al Museo Archeologico e di CrArT (Cremona Arte e Turismo) in Pinacoteca. Le visite (su prenotazione entro le due ore precedenti la visita e per un massimo di dieci persone) sono gratuite con biglietto d'ingresso al museo.

Saranno infine a disposizione del pubblico il bar del Circolo Arcipelago (in via Speciano 4, proprio dietro l'ex chiesa di San Lorenzo) e la Caffetteria del Museo, che si affaccia sul cortile di via Ugolani Dati.

Per tutti gli appuntamenti è garantito il necessario distanziamento tra le persone nel rispetto delle disposizioni anti Covid.

    • L'Ensemble Voz latina nasce a Cremona nel 2011 per iniziativa dei musicisti argentini Maximiliano Banos, cantante e Luciana Elizondo, violista da gamba. Si propone di approfondire ed eseguire il repertorio musicale del Seicento e Settecento italiano, esplorare il mondo della musica barocca nel suo rapporto tra testo e musica, basandosi sulla “teoria degli affetti” e richiamando il principio visivo del “chiaroscuro” allo scopo di esaltare la tensione drammatica delle opere eseguite, attraverso forti contrasti musicali che trovano giustificazione nel testo rappresentato. Tra i principali obbiettivi dell'Ensemble Voz Latina vi sono lo studio e la diffusione del repertorio del Barocco Latinoamericano attraverso il recupero e la valorizzazione del suo patrimonio musicale ed il ripercorrere il cammino che la musica fece in America Latina dal Rinascimento europeo ai giorni nostri, fino ad arrivare a ciò che attualmente conosciamo come folklore latinoamericano. L'Ensemble è composto da musicisti provenienti da diversi paesi Europei e dell'America Latina ed hanno realizzato numerosi concerti in Italia, Francia, Slovenia e Argentina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

07 Luglio 2020