Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA CONFERENZA STAMPA

Draghi: "I non vaccinati sono il vero problema"

E il ministro Speranza: "In terapia intensiva 23,2 persone senza copertura vaccinale su 100 mila abitanti"

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

10 Gennaio 2022 - 19:16

Draghi: "I non vaccinati sono il vero problema"

ROMA - «Non dobbiamo mai perdere di vista una costatazione, gran parte dei problemi che abbiamo oggi dipende dal fatto che ci sono dei non vaccinati. Quindi c'è l’ennesimo invito a tutti gli italiani che non si sono vaccinati a farlo, anche con la terza dose». Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in conferenza stampa. 

"IN TERAPIA INTENSIVA 2/3 NON VACCINATI"

«Il motivo» dell’obbligo di vaccino per gli over 50 «è stato quello di concentrare il provvedimento sulle classi di età che occupano massimamente le terapie intensive, tra questi i non vaccinati sono i due terzi - ha detto Draghi -. I motivi sono il primo di proteggere la loro salute e il secondo proteggere la salute di noi tutti, perché con questa situazione ospedaliera anche gli altri che non hanno il Covid si trovano in situazioni molto difficili» se devono ricorrere a cure o ricoveri. Quindi il premier ha puntato l'attenzione sui «colori delle regioni, perché il grado di costrizione sociale dipende proprio dai parametri che riguardano le terapie intensive ma più in generale l’ospedalizzazione. Tanto più riusciamo a ridurre la pressione dei non vaccinati sull'ospedalizzazione, tanto più possiamo essere liberi. Ma occorre la ragione scientifica alla base delle decisioni».

"INSISTERE SULLE VACCINAZIONI"

«In Italia è vaccinato l’89,41% della popolazione over 12. Quindi solo il 10 per cento circa non è vaccinato, eppure occupa due terzi dei posti in terapia intensiva. Per questo dobbiamo insistere sulle vaccinazioni». Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, nel corso della conferenza stampa a Palazzo Chigi con il premier Draghi, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e il coordinatore del Cts, Franco Locatelli. Intendiamo ridurre i non vaccinati per ridurre le pressioni sugli ospedali, questa la nostra priorità", continua Speranza. «In terapia intensiva ci sono 23,2 persone non vaccinate su 100 mila abitanti, si passa da 23 a 0,9 su 100 mila con la terza dose di vaccino. La strada prioritaria è ridurre l’area dei non vaccinati e questo ha piena e compiuta evidenza scientifica», ha concluso il ministro Speranza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400