Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

UNIVERSITÀ CATTOLICA

"Presidente von der Leyen, costruiamo insieme il futuro"

La studentessa cremonese Irene Ferrami portavoce dell'ateneo nell'incontro con la leader della Commissione Ue

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

19 Dicembre 2021 - 18:08

"Presidente von der Leyen, costruiamo insieme il futuro"

MILANO -  La studentessa cremonese Irene Ferrami ha portato il saluto dell'Università Cattolica alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, presenta all'inaugurazione dell'anno accademico dell'ateneo, nella sede principale di largo Gemelli a Milano. «La ringrazio a nome di tutta la gioventù europea, perché in un dialogo ciò che conta di più è avere qualcuno che ascolta, e il suo grande impegno nell’aiutarci a prenderci cura del nostro pianeta, nell’aiutarci a prenderci cura del nostro futuro e nell’aiutarci a non perdere la speranza è il più grande esempio di ciò che è l’Unione Europea. Grazie, dal profondo del cuore dell’Europa», ha detto Ferrami, laureata triennale di Scienze linguistiche e iscritta alla magistrale di Lingue. La presidente von der Leyen ha ricevuto in dono dalla giovane cremonese una felpa dell’Università Cattolica.

IL VIDEOMESAGGIO DI PAPA FRANCESCO

L’Università Cattolica ha celebrato i suoi cent’anni di vita scommettendo sulle nuove generazioni e su «un’Europa al servizio dei giovani». Il videomessaggio di Papa Francesco, il discorso inaugurale del rettore Franco Anelli e la prolusione della presidente della Commissione europea von der Leyen - nel corso dell’inaugurazione dell’anno accademico 2021-2022, che si è tenuta in Aula Magna - sono accomunati da una grande apertura alla speranza. A indicarla per primo è stato il Santo Padre che, proponendo una “mistica” dell’Università Cattolica intorno alle parole fuoco, speranza e servizio, ha detto agli studenti: «In questi tempi confusi, resi ancora più complessi dalla pandemia, vi ripeto: non lasciatevi rubare la speranza! Non lasciatevi rubare la speranza! E non lasciatevi contagiare dal virus dell’individualismo. È brutto questo, eh! E fa male. L’università è il luogo adatto per sviluppare gli anticorpi contro questo virus: l’università apre la mente alla realtà e alla diversità; lì potete mettere in gioco i vostri talenti e metterli a disposizione di tutti».

"L'EUROPA IN BUONE MANI"

Interamente rivolta ai giovani la prolusione della presidente Ursula von der Leyen. «Una nuova generazione di leader si sta formando tra queste mura». È quella «che darà forma all’Italia del dopo-pandemia. Quella generazione siete voi, studenti e studentesse che mi ascoltate oggi. Tra non molti anni sarete giovani professionisti e professioniste con idee ed energie nuove. Il futuro è nelle vostre mani. Il futuro è della prossima generazione di europei». Per questo, per la von der Leyen, «l’Europa è in buone mani». La presidente della Commissione europea ha affidato a tre parole la missione della Ue al servizio della Next Generation per i prossimi anni e per i decenni successivi: pianeta, innovazione, democrazia. Per un futuro più sostenibile il Green Deal europeo intende dare una risposta concreta alle minacce climatiche e ambientali, favorendo allo stesso tempo una crescita economica, digitale e verde. E il nuovo Bauhaus europeo - di cui l’Università Cattolica è partner ufficiale – è un’iniziativa creativa e interdisciplinare che invita i cittadini a ripensare il proprio modo di vivere, coniugando arte, cultura, inclusione sociale, scienza e tecnologia con gli obiettivi europei di sostenibilità.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400