Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

AGROALIMENTARE

Confagricoltura, progetto HubFarm guarda a transizione ecologica

Il presidente Massimiliano Giansanti: "Puntiamo a trasferire le migliori tecnologie"

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

16 Dicembre 2021 - 12:16

Confagricoltura, progetto HubFarm guarda a transizione ecologica

Francesco Postorino, Annamaria Barrile, Massimiliano Giansanti e Riccardo Crotti

ROMA - Presentato a Roma da Confagricoltura HubFarm, progetto che ha l’obiettivo di accompagnare le imprese agricole nella transizione tecnologica, digitale ed ecologica. L'iniziativa è stata illustrata in occasione dell’assemblea annuale «Coltiviamo l’Italia del futuro» dell’organizzazione agricola. Il progetto è costruito su Internet of Things (IoT), big data e innovazioni con una serie di elaborazioni e con servizi digitali per le imprese agricole che ne usufruiranno ma, allo stesso tempo, che l’alimenteranno con i propri dati aziendali e territoriali».

crotti

Ruolo fondamentale lo svolgeranno - informa l'organizzazione - le strutture territoriali di Confagricoltura, garantendo il contatto diretto con le imprese agricole e fornendo il supporto necessario per l’accompagnamento e il trasferimento tecnologico e digitale. Il progetto sarà utile per semplificare i processi amministrativi, burocratici e di certificazione. La strategia progettuale prevede anche di assistere le aziende che saranno alle prese con la transizione ecologica prevista dalla nuova Pac e dal New Green Deal. Le innovazioni ed i dati informativi non saranno legati solamente alla produzione di beni alimentari, ma concorreranno ad innalzare il valore aggiunto, ad incentivare le filiere no-food ed in particolar modo quelle energetiche. «L'agricoltura - commenta il presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti - deve superare i gap che ancora fermano la crescita e la competitività. Il nostro obiettivo è riposizionare le imprese agricole al centro del contesto economico nazionale, aggregandole in un’unica piattaforma con gli sviluppatori e con gli incubatori tecnologici, oltre che con il mondo della ricerca, con l’agroindustria più avanzata, con partner tecnologici, con player di altissimo livello». (ANSA)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400