Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

REGIONE LOMBARDIA

Aree logistiche, nuova legge "per fermare il far west"

Piloni (Pd): "Privilegiare il recupero delle aree dismesse e gli interventi che non richiedono ulteriori infrastrutture stradali"

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

18 Maggio 2021 - 17:49

Aree logistiche, nuova legge "per fermare il far west"

MILANO - La Regione cambierà la normativa sulle autorizzazioni ai nuovi insediamenti di logistica. È quanto ha deciso oggi pomeriggio il Consiglio Regionale della Lombardia votando all'unanimità un ordine del giorno alla legge di revisione ordinamentale presentato dal Pd, primo firmatario il consigliere Matteo Piloni, che impegna l’Istituzione regionale a rivedere la normativa attuale, introducendo norme in linea con la necessità di fare programmazione territoriale e di contenere il consumo di suolo. La nuova normativa, secondo quanto approvato dal Consiglio, dovrà disciplinare le logistiche, così come avviene per le grandi superfici commerciali, introducendo una pianificazione regionale che privilegi il recupero delle aree dismesse e gli interventi che non richiedono la realizzazione di ulteriori infrastrutture stradali su territorio vergine ma, anzi, che venga incentivata e privilegiata l’intermodalità ferro-gomma-acqua, quindi la prossimità a infrastrutture già esistenti. La programmazione, infine, deve diventare di ambito sovra-comunale.


“Le logistiche stanno invadendo il territorio lombardo grazie ad accordi con i singoli comuni, spesso molto piccoli – dichiara Piloni -. Serve una nuova normativa, che punti sulla programmazione e sul recupero delle aree dismesse, in un’ottica di contenimento del consumo di suolo. Le logistiche sono un fenomeno in espansione, in ragione delle nuove modalità di consumo e di distribuzione, concentrate sull’on-line, e per questo vanno governate subito, per evitare di generare un nuovo far west. Abbiamo compiuto un primo passo, ora occorre che si incardini subito una discussione per definire la nuova normativa, e il Pd farà la sua parte”.

L'assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, commenta: "Non posso che condividere la proposta presentata oggi in Consiglio regionale. Una proposta che ritengo essere una valida richiesta nell'ottica di garantire uno sviluppo coordinato e programmato dei nuovi insediamenti del settore logistico. Ribadisco che interventi urbanistici di questo tipo, quando si ha a che fare con pianificazioni comunali prive di visioni finalizzate ad incamerare opere compensative, debbano essere realizzati contemperando le esigenze dell'economia con il rispetto dell'utilizzo dei terreni agricoli, in base alla legge regionale sulla rigenerazione urbana che mette in primo piano la tutela dell'ambiente incentivando il recupero delle aree dismesse sul nostro territorio".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cirio2

    18 Maggio 2021 - 18:49

    Altre ovvietà, non avendo più nulla da dire sulle vaccinazioni perchè i dati reali gli danno contro, allora bisogna trovare altro per far parlare di se.

    Report

    Rispondi