il network

Giovedì 15 Aprile 2021

Altre notizie da questa sezione


INFRASTRUTTURE DEL TERRITORIO

Nuovo ponte di Isola Dovarese: avanza il progetto

Approvato l'iter progettuale di fattibilità tecnica ed economica dell’opera coordinato dall’ufficio tecnico della Provincia

Nuovo ponte di Isola Dovarese: avanza il progetto

Il rendering del nuovo ponte

ISOLA DOVARESE (8 aprile 2021) - La Provincia di Cremona - con deliberazione del 1/04/2021 n° 70 del Presidente Mirko Signoroni - ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione del nuovo ponte di Isola Dovarese coordinato dall’ufficio tecnico e redatto in collaborazione della Società in House Centropadane.

“Con tale fase progettuale si delineano le caratteristiche strutturali e architettoniche del nuovo ponte necessario per sostituire l’attuale che presenta carenze strutturali per le quali è stata limitata la portata a 20 tonnellate – ha precisato il Presidente Signoroni -. L’obiettivo è di realizzare una struttura che superi le attuali problematiche di natura idraulica e statica e al contempo si inserisca nel migliore dei modi nel contesto ambientale e paesaggistico che caratterizza il sito appartenente al Parco dell’Oglio Sud”.

Ha concluso Signoroni: “Si tratta di una ulteriore testimonianza di come la Provincia stia investendo in opere infrastrutturali a diversi livelli (scuole, strade, viadotti eccetera), necessarie per la ripresa economica del nostro territorio”.

Il Sindaco di Isola Dovarese, Gianpaolo Gansi, a tal proposito ha aggiunto: “Questa è decisamente un’opera importante e strategica per il nostro territorio che è stato per troppo tempo penalizzato, ma che ha bisogno di ripartire anche attraverso la riqualificazione delle proprie infrastrutture. Sento il dovere di esprimere un ringraziamento al Presidente Signoroni e ai tecnici della Provincia di Cremona per l’impegno politico e tecnico nei confronti di questo tratto che è sempre stato, fin dall’antichità, una via importante di collegamento, ma anche per la ferma intenzione a mantenere la realizzazione dell’opera nel contesto della valorizzazione paesaggistica e ambientale”.

Nello specifico il progetto prevede una struttura in acciaio reticolare arcuata che sostiene l’impalcato del ponte che ospiterà la sede stradale unitamente a percorsi ciclopedonali laterali che consentiranno la completa fruizione del ponte e del fiume. Anche la configurazione dei sostegni (spalle e pile) consentirà di sotto passare il nuovo ponte per dare continuità ai percorsi affiancati al fiume.

Inoltre nell’ambito del progetto è prevista la messa in sicurezza dell’incrocio di ingresso all’abitato di Isola Dovarese tramite la realizzazione di una rotatoria di adeguate dimensioni e caratteristiche architettoniche.

La previsione è quella di realizzare il nuovo ponte in posizione affiancata a quello esistente, realizzare nuovi raccordi alla viabilità esistente, aprire al traffico e successivamente demolire completamente l’attuale ponte. In tal modo si limiteranno le chiusure della strada e si ridurranno al minimo i disagi per la collettività.

L’opera è già stata illustrata a tutti gli Enti interessati e che dovranno esprimere il parere di competenza in sede di conferenza di servizi che si svolgerà in due fasi. La prima conferenza si terrà in via preliminare già nel mese di maggio per acquisire le indicazioni e prescrizioni da recepire nel progetto definitivo che una volta redatto sarà sottoposto alla seconda conferenza di servizi per la sua approvazione.

Inoltre, si ricorda che il progetto dovrà essere sottoposto a procedura di valutazione di impatto ambientale per la quale dovrà esprimersi il Settore ambiente della Provincia di Cremona.

Superate tali fasi si potrà dar seguito alla progettazione esecutiva ed alla gara d’appalto che si prevede di effettuare entro la fine del prossimo anno.

L’opera comporta un costo complessivo pari a 12.000.000,00 euro ed è finanziata con fondi del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti assegnati alla Provincia di Cremona (D.M.I.T. n° 1 del 03.01.2020).

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

08 Aprile 2021

Commenti all'articolo

  • arcelli

    2021/04/09 - 08:02

    Tanto,visti i tempi italiani e la burocrazia,non vedrebbe la luce prima del 2035!!!!!!

    Rispondi