Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ALLARME MAL'ARIA

Volano i dati delle polveri: dieci giorni fuori norma

L’allarme partito dai satelliti dell’Esa trova conferma nei report di Arpa Lombardia

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

06 Marzo 2021 - 07:30

Volano i dati delle polveri: dieci giorni fuori norma

CREMONA (6 marzo 2021) - I pixel color rosso che sembrano attirarsi come calamite impazzite raggrumandosi in unica macchia cromatica nel Nord Italia descrivono l’ennesimo allarme inquinamento: lo smog sta soffocando la Pianura Padana e invadendo oltre alla Lombardia, anche Emilia Romagna, Piemonte e Veneto. La fotografia è stata catturata dal satellite europeo Sentinel-5P del programma Copernicus il primo marzo scorso e diffusa sul sito e sui social dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), per poi rimbalzare sui media di tutta Europa. Stringendo lo sguardo alla provincia di Cremona e al suo capoluogo, i dati di Arpa Lombardia confermano una qualità dell’aria molto scarsa, con una media giornaliera di Pm10 calcolata negli ultimi 10 giorni pari a 70 microgrammi per metro cubo, con punte fino a 109. A volare è poi il valore di pm 2.5, il particolato sottilissimo e tra gli inquinanti più insidiosi: per dieci giorni è stato costantemente fuori norma arrivando ad una media giornaliera di 51 microgrammi per metro quadro (il limite consentito è 25). 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400