Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IN PROVINCIA DI CREMONA

Mal'aria: revocate le misure anti-smog

Sospese da giovedì 3 dicembre: erano state attivate nei comuni con più di 30.000 abitanti

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

02 Dicembre 2020 - 18:25

Mal'aria: revocate le misure anti-smog

CREMONA (2 dicembre 2020) - Sono revocate da domani, giovedì 3 dicembre, le misure temporanee di primo livello che erano state attivate nei comuni con più di 30.000 abitanti (oltre a quelli aderenti su base volontaria) nelle province di Milano, Bergamo, Cremona, Lodi, Monza e Varese. La situazione meteorologica favorevole alla dispersione degli inquinanti ha permesso infatti in questi territori di registrare per due giorni consecutivi dei valori medi di pm10 al di sotto del limite previsto.

A COMO E PAVIA MISURE ANCORA ATTIVE - Le misure invece rimangono ancora attive nei comuni con più di 30.000 abitanti (oltre a quelli aderenti su base volontaria) nelle province di Como e Pavia.

QUALI SONO LE MISURE TEMPORANEE DI PRIMO LIVELLO – Le misure temporanee di primo livello nei Comuni con più di 30.000 abitanti riguardano in particolare quattro ambiti. Innanzitutto il riscaldamento domestico, introducendo la riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni. Quindi l’agricoltura, col divieto di spandimento di liquami zootecnici e l'impedimento assoluto di combustioni all’aperto, come l'accensione di fuochi, falò, barbecue e fuochi d’artificio. Infine si riferiscono al divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli.

Le autorità competenti raccomandano inoltre la massima adozione dello smartworking.

SOSPESE LE MISURE TEMPORANEE PER I VEICOLI EURO 4 DIESEL - Sono state invece sospese le misure temporanee sul traffico che si riferiscono ai veicoli euro 4 diesel, tenuto conto della delibera della Giunta regionale del 9 novembre 2020 e della collocazione della Lombardia nello “scenario di tipo 3” in base alle misure restrittive nazionali introdotte col Dpcm del 3 novembre 2020.

LA PROCEDURA SEGUITA GIORNO PER GIORNO - I dati sulla qualità dell'aria vengono controllati ogni giorno, con comunicazione tempestiva della cessazione delle limitazioni temporanee e la loro puntuale disattivazione. Quando vengono registrati valori al di sotto della soglia, uniti a previsioni metereologiche con condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti oppure valori al di sotto della soglia per due giorni consecutivi. Come accaduto in questi giorni e come previsto nelle delibere della Giunta regionale lombarda n.7095 (18 settembre 2017) e n.712 (30 ottobre 2018).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400