il network

Mercoledì 19 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


PREVISIONI METEO

In settimana nuova irruzione artica, ancora neve a quote basse

In settimana nuova irruzione artica, ancora neve a quote basse

SI PREPARA UNA NUOVA IRRUZIONE ARTICA PER L’ITALIA – “Anche la nuova settimana vedrà tempo decisamente dinamico con prima una veloce perturbazione che martedì porterà qualche pioggia o rovescio essenzialmente al Centrosud, con neve dalle quote medie. Sarà tra mercoledì 9 e venerdì 11 gennaio che tuttavia ci attende una nuova irruzione fredda proveniente direttamente dal Circolo Polare Artico”, spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. “Che farà crollare nuovamente le temperature specie al Centrosud, con venti anche forti di Tramontana e Grecale. Nel frattempo l’Europa centro-orientale continuerà a sperimentare i rigori dell’Inverno con gelo e ulteriori nevicate fino in pianura”.

TORNA LA NEVE A QUOTE BASSE, ECCO DOVE – “Con l’irruzione fredda tra mercoledì e venerdì la quota neve sarà in nuovo sensibile calo – avverte Ferrara di 3bmeteo.com – con rovesci nevosi sparsi a quote collinari ma a tratti in pianura ancora una volta sulle adriatiche dalla Romagna alla Puglia; neve a quote medio-basse anche al Sud, seppur i fenomeni saranno qui molto localizzati. Si potranno avere localmente accumuli importanti sulla dorsale adriatica e in particolare tra Appennino abruzzese e molisano, laddove si sono già avute ingenti nevicate”.

NORD E TIRRENICHE SEMPRE A SECCO, POCA NEVE SULLE ALPI  – “Le regioni settentrionali rimarranno ancora una volta a secco, con precipitazioni praticamente assenti fatta eccezione per qualche debole fenomeno sull’estremo Nordest e sulle Alpi di confine. Anche Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna, fatta eccezione per qualche pioggia martedì, nei giorni a seguire vedranno poco o nulla. Si aggrava così la situazione siccitosa sulle Alpi, dove ormai da diversi giorni soffiano i secchi venti di foehn, con la quasi totale assenza di neve fin dalle quote medie. Unica eccezione le Alpi di confine, dove si sono avute nevicate che si riproporranno a tratti anche nei prossimi giorni, con passaggio da un estremo all’alto in particolare sulla Valle Aurina e il Brennero, oltre le quali gli accumuli nevosi crescono esponenzialmente creando anche qualche disagio”, concludono da 3bmeteo.com.

07 Gennaio 2019