il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Un polipo rosa come guardiano al sottopasso di San Bernardino

E' opera di quattro writers cremaschi

Un polipo rosa come guardiano al sottopasso di San Bernardino

La creatura marina nuova ‘custode’ del sottopasso

CREMA - La ‘rete’ è un polipo, dai mille tentacoli. Almeno nella fantasia dei writers, autori del murales al sottopasso di San Bernardino. I quattro ragazzi hanno completato la loro opera, ispirata ai pro e i contro dell’era digitale, del mondo di internet e delle nuove tecnologie. Da oggi, automobilisti, ciclisti e passanti dovranno imbattersi quotidianamente nell’enorme ‘creatura’ rosa, che sembra animarsi e uscire dal disegno. L’animale marino è forse stato scelto, per non abbandonare la metafora della navigazione. Come a ricordare che siamo tutti persi nel mare di informazioni offerte dalla rete. Con i vantaggi e i pericoli del caso. Le insidie più frequenti sono indicate dalle scritte realizzate lungo la parete, ovvero spam, posta indesiderata e possibili attacchi dei pirati della rete, gli ‘hacker. Con questa iniziativa, i writers sono stati coinvolti in un progetto di riqualificazione degli spazi in città, per la prima volta. E potrebbe non essere l’ultima.

 

14 Settembre 2014