il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


RIPALTA CREMASCA

Rubati i cristalli dei lumini dal cimitero di Zappello

Danno di circa 3500 euro, forse il furto è su commissione

Rubati i cristalli dei lumini dal cimitero di Zappello

RIPALTA CREMASCA — Ennesimo furto nel cimitero a Ripalta Cremasca. Nel mirino dei ladri è finito quello della frazione di Zappello, già ‘visitato’ qualche mese fa e nuovamente preso di mira. Se la volta scorsa il bottino era stato magro, questa volta è stato più consistente: ammonta infatti a quasi 3500 euro, secondo le prime stime effettuate ieri, il valore della refurtiva, composta quasi esclusivamente dai cristalli che coprono i lumini affissi alle lapidi. Un lavoro meticoloso, quello dei malviventi, che hanno fatto passare le tombe una ad una per asportare gli oggetti prescelti senza danneggiarli. «Sono molto amareggiato — confida il sindaco Aries Bonazza —, si tratta di un furto davvero fastidioso e irrispettoso. E non è la prima volta che si verificano episodi del genere: i cimiteri di Ripalta Nuova e delle nostre diverse frazioni sono stati colpiti più volte dai ladri, che hanno rubato di tutto, dalle grondaie alle tubature, dai portafiori agli ornamenti di vario tipo». Ad accorgersi dell’ultima incursione dei malviventi, ieri, sono state alcune donne del paese che come ogni mattina si sono recate al camposanto di Zappello per una visita ai propri cari defunti. Appena entrate al cimitero hanno notato qualcosa di strano. Subito è stato informato il municipio, che a sua volta ha avvertito il sindaco. Dopo pochi minuti Bonazza era a Zappello per verificare la situazione di persona. «Dalle lapidi sono stati sottratti 28 cristalli — precisa il sindaco — per un valore stimato che va dai 3000 ai 3500 euro». Il Comune non ha sporto denuncia alle forze dell’ordine: spetta ai singoli proprietari dei copri-lumini, eventualmente, denunciarne il furto. La notizia ha fatto velocemente il giro del paese, suscitando rabbia e indignazione soprattutto per la profanazione di un luogo sacro come il cimitero. Secondo le prime ipotesi, il furto potrebbe essere avvenuto su commissione: troppo strana la scelta di rubare i soli cristalli e non, come accade spesso in episodi simili, gli oggetti in metallo più facilmente rivendibili al mercato nero.

 

03 Settembre 2014