il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


PENDOLARI

Se Trenord 'inventa' una stazione

In tilt in sistema di informazioni via Twitter e spunta una comunicazione di una guasto alla stazione di Bagnolo Cremasco che non esiste: giornata di ritardi sulla Cremona-Treviglio

La stazione ferroviaria di Crema

BAGNOLO - Il servizio di informazioni via Twitter di Trenord, ed in particolare lo spazio virtuale relativo alla linea ferroviaria Cremona-Treviglio è andato in tilt ed è comparsa dal nulla una fantomatica stazione di Bagnolo Cremasco. Un servizio utile e molto puntuale che però ha preso un abbaglio e si è inventato un guasto nella stazione ferroviaria che non esiste. Errore poi corretto anche se il problema tecnico c’era, ed ha provocato un ritardo di 22 minuti al regionale 10464 atteso alla stazione di Treviglio alle 10,53. 

Un piccolo sorriso strappato ai viaggiatori in una giornata difficile come quella di lunedì 1 settembre. Inizialmente Trenord aveva annunciato la cancellazione di due treni, il 10458 per la stazione bergamasca, previsto in partenza alle 7,32 da Crema, e il corrispondente 10455 che effettua il servizio nella direzione opposta, partendo da Treviglio alle 8,07. Dopo un’ora, dunque quando diversi utenti avevano già provveduto con altri mezzi, il contro annuncio. I due convogli avrebbero «viaggiato regolarmente». In effetti entrambi i regionali sono stati rimessi in condizione di effettuare il servizio, ma hanno inevitabilmente accumulato forti ritardi già in avvio di percorso. Il 10458 è arrivato a Crema da Cremona alle 8,15, dunque con un deficit di 44 minuti, per poi raggiungere Treviglio con 41 primi di ritardo. Di conseguenza, il 10455 è giunto a Crema tre quarti d’ora dopo l’orario previsto. Altri problemi si sono registrati per i viaggiatori del regionale 10453, previsto in partenza da Treviglio alle 7,07. Il convoglio ha accumulato 16 minuti di ritardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

02 Settembre 2014