il network

Martedì 25 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

In permesso retribuito va a ballare

Guai per una dipendente della Fondazione Benefattori che aveva chiesto di poter usufruire dei benefici della legge 104

In permesso retribuito va a ballare

L’ingresso della Fondazione Benefattori Cremaschi di via Kennedy

CREMA - Ufficialmente a casa, con permesso retribuito, sfruttando l’opportunità concessa dalla legge 104. Di fatto a una gara di ballo a Rimini, sulla riviera Romagnola. Nei guai è finita una dipendente della Fondazione benefattori cremaschi, iscritta a un sindacato di base e nei confronti della quale è stato aperto un provvedimento disciplinare. I vertici della Fbc avrebbero tra le mani tutta la documentazione, anche — ci viene detto — fotografica. Da via Kennedy, sede amministrativa della Fbc, per ora almeno, il silenzio..

Anche perché il nuovo presidente e il nuovo consiglio di amministrazione si sono ufficialmente insediati la scorsa settimana. La dipendente era tenuta sotto controllo da diverso tempo. Diverse, infatti, le segnalazioni giunte alla direzione della Fondazione (probabilmente fatte da colleghi) che raccontavano della ‘leggerezza’ con cui la donna usufruiva dei permessi concessi dalla legge. Di qui le prime verifiche, che a quanto pare non hanno dato frutti. Oppure non c’è mai stata l’occasione della flagranza. Che si è presentata nelle scorse settimane, quando la stessa dipendente ha chiesto e ottenuto ovviamente (a quanto sembra la documentazione prodotta suo tempo non fa una grinza) di poter rimanere a casa usufruendo del permesso retribuito. Stando a quanto si è saputo sembra che siano a disposizione anche le ricerche fatte dalla dipendente su internet relative a quella gara di ballo.

La donna si sarebbe quindi informata dettagliatamente: giorno, orario e luogo. Il permesso era stato chiesto proprio in coincidenza con quella manifestazione. Sospetti che qualcosa non quadrasse c’erano già in precedenza come si è visto e allora è stato deciso di controllare i movimenti della dipendente. Sarebbe (qui il condizionale è d’obbligo) stata seguita (o fatta seguire) fino a Rimini e immortalata mentre partecipava alla gara di ballo. Non è dato sapere se abbia o meno terminato la competizione e come si sia classificata.

La Fondazione Benefattori Cremaschi conta 330 dipendenti tra amministrativi e ‘sanitari’. Chi ci lavora da anni assicura che quello venuto alla luce non è l’unico caso. Probabilmente sarà così, ma sicuramente meno eclatanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

23 Agosto 2014