il network

Mercoledì 19 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

'Rischio la vita quando attraverso, serve un semaforo'

L'appello di un giovane non vedente, le auto non rispettano le strisce pedonali e non lasciano la precedenza quando passa con il cane

'Rischio la vita quando attraverso, serve un semaforo'

Il giovane attraversa la strada accompagnato dal suo labrador

CREMA - Attraversare sulle strisce pedonali la Gronda nord, all’altezza della rotatoria per Cremosano e via Boldori, è un ostacolo quasi insormontabile per Davide Cantoni, 28enne non vedente che vive con la famiglia nella frazione dei Mosi. Nonostante al suo fianco ci sia da un mese e mezzo Diva, splendido esemplare di labrador di due anni, donatogli dal servizio cani guida dei Lions, ogni volta che il ragazzo vuole recarsi in città deve comunque essere accompagnato da un familiare o da un amico.

La colpa è degli automobilisti che non si fermano per dare la precedenza a Davide e al suo labrador, ai pedoni e ai ciclisti. Basterebbe, come ha richiesto Davide, un semaforo sonoro a chiamata nei pressi dell’attraversamento pedonale e ciclabile per mettere in sicurezza il passaggio. Per ora, il Comune, attraverso l’assessore Fabio Bergamaschi, ha ipotizzato soluzioni che facciano rallentare le auto e evidenzino l’attraversamento. Ma si tratta di alternative al semaforo che, secondo l’amministrazione, non si può posizionare stante la vicinanza della rotatoria.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

 

05 Agosto 2014