il network

Lunedì 18 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Ancora anziani truffati

Malviventi simulano di essere tecnici dell'azienda del gas, si fanno consegnare i soldi e rovistano in casa

Ancora anziani truffati

Un'auto della polizia

CREMONA – Durante il pomeriggio - in due diverse e opposte vie cittadine di Crema - due uomini simulando di essere tecnici dell’azienda del Gas hanno chiesto a un anziano di verificare lo stato dell’impianto e il rilevatore di gas. Mentre l’anziano era distratto da uno dei malviventi l’altro gli rovistava in casa. Inoltre, all’uomo è stato richiesto il pagamento di 400 euro per la sostituzione di un (finto) rilevatore, denaro che però l’anziano non aveva. Ai malviventi l'anziano ha corrisposto poche decine di euro in acconto impegnandosi a saldare la differenza. Dall’appartamento non è stato asportato nulla.

Circa mezz’ora dopo con la medesima dinamica messa a segno dai due malviventi da un'altra parte della città. Questa volta l'anziano preso di mira è stato convinto ad andare in banca e prelevare il denaro. Consegnati ai malviventi la somma di 350 euro. Un’ora dopo circa, sempre due uomini simulando di essere tecnici dell’azienda dell’acquedotto hanno chiesto a un anziano di verificare lo stato dell’impianto e di mostrare le fatture di pagamento. Mentre veniva distratto dalla ricerca delle fatture, uno dei due malviventi ha rovistato la sua camera da letto asportando un cofanetto portagioie che solo per un caso fortuito non conteneva i preziosi.

 La squadra anticrimine e l’ufficio controllo del territorio stanno svolgendo le indagini in merito. "E' bene – precisano le forze dell'ordine - che i familiari di tutte persone anziane che risiedono da sole sensibilizzino i propri congiunti, anche per avere informazione immediata dell’accaduto".

21 Luglio 2014