il network

Martedì 10 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Indagato un 22enne egiziano, avviato il provvedimento di espulsione

Il commissariato di polizia di Crema

Il commissariato di polizia di Crema

CREMA - Nella mattinata di martedì 15 luglio si è presentato presso gli uffici del Commissariato di Crema un minore egiziano che chiedeva accoglienza.

Il giovane non parla la lingua italiana e per tramite di un mediatore culturale di lingua araba interessato da questo Ufficio, ha dichiarato di trovarsi in Italia senza aver alcun familiare di essere sbarcato pochi giorni prima in Sicilia e di non avere mezzi di sussistenza. 

Vista la situazione di disagio il minore, tramite il servizio sociale del Comune di Crema,si è provveduto a collocarlo temporaneamente attivando la pratica amministrativa del permesso a soggiornare sul territorio nazionale per minore età.

Nel corso dell’attività, il personale della squadra anti-crimine ha accertato che il giovane non era giunto da solo ed in maniera casuale a Crema, ma era stato accompagnato da un connazionale, a sua volta giunto in Italia con le medesime modalità e che ora si trovava clandestinamente sul territorio nazionale. Rilevato che dall’attività investigativa emergevano responsabilità penali a suo carico R NG cittadino egiziano di anni 22, domiciliato a Milano, quest'ultimo è stato indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Avviata, inoltre, la pratica per richiedere provvedimento della sua espulsione dal territorio nazionale.

16 Luglio 2014

Commenti all'articolo

  • Corrado

    2014/07/17 - 08:33

    Ieri ennesima tragedia famigliare ad Erba, l'anziana madre uccisa perché malata ed il figlio non aveva il "profilo" patrimoniale adatto per poterla fare ricoverare. Non fa nulla se con le nostre tasse,giustamente da pagare, offriamo vitto e alloggio a chiunque si presenti ad un commissariato o alla casa di un prete.....vergogna!

    Rispondi