il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Caccia ai furbetti dei rifiuti

Tolleranza zero e pesanti sanzioni

Caccia ai furbetti dei rifiuti

Rifiuti abbandonati in una foto di repertorio

CREMA - Rifiuti abbandonati, contravvenzione assicurata, o quasi. Già al lavoro, da ieri in città, un operatore incaricato di verificare e segnalare a Linea Gestioni e polizia locale situazioni di degrado, dovute all’abbandono di immondizia. Ora i controlli, poi il nuovo ‘agente’ procederà alle contravvenzioni nei confronti di chi non rispetta il regolamento (sempre che venga identificato). Ma le novità che riguardano decoro urbano non terminano qui: 350mila euro, derivanti dai risparmi nel settore, sono stati destinati dall’amministrazione a investimenti per migliorare manutenzione e cura del verde e del centro storico, dove sono stati installati 100 nuovi cestini porta-rifiuti: «Altrettanti, più piccoli, nei quartieri periferici», spiega l’assessore alla Programmazione territoriale Matteo Piloni. Con un’operazione di recupero, i ‘vecchi’ sono stati invece destinati alle sponde del Serio e del canale Vacchelli, finora sprovviste. Stabiliti anche interventi di manutenzione straordinaria, non solo in città: parco Bonaldi, rogge e strade vedranno il potenziamento del servizio di pulizia. Il parco Bonaldi, nei giorni scorsi, si era trasformato in una discarica a cielo aperto: «Episodi isolati che non avranno seguito — ha minimizzato il sindaco Stefania Bonaldi — ora sarà ripulito tre volte la settimana». I bidoni saranno sostituiti e cartelli con ‘bandiere colorate’ regoleranno l’accesso dei cani ai parchi. Rosso il divieto, giallo l’obbligo del guinzaglio, verde l’ingresso libero. Ritiro a domicilio di rifiuti ingombranti per gli edifici scolastici e tariffa puntuale (in base all’effettivo conferimento) saranno sperimentati in alcuni quartieri, come assicurano presidente e direttore di Linea Gestioni Bruno Paggi e Primo Podestà.

18 Giugno 2014