il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Parcometro ruba minuti a Borgo San Pietro

Un utente: la sosta dura il 10% in meno di quanto si paga

Parcometro ruba minuti a Borgo San Pietro

Il tagliando 'incriminato'

CREMA - «O la sosta negli stalli contrassegnati dalle strisce blu è aumentata del 10% all’insaputa di tutti, o il parcometro ‘ruba’ qualche minuto». La prova di quanto sostiene un libero professionista con studio in centro è nel tagliando inviato in redazione e pubblicato qui sotto. Il tutto risale a giovedì 29 maggio.

La sosta a pagamento ha inizio alle 8 e il professionista alle 7 e 28 minuti deve andare nel suo studio. Prevede di starci poco, ma per prudenza e soprattutto per evitare l’intervento dei solerti ausiliari del traffico inserisce nel parcometro la somma minima richiesta: 30 centesimi di euro per venti minuti di sosta. Esce il tagliandino ma i minuti coperti sono 18. Due in meno. Quasi un niente se preso il valore assoluto, ma il professionista fa notare «che è il 10% in meno di tempo o se si vuole la tariffa è aumentata di altrettanto».

Altra prova, fatta da noi, e altri due minuti ‘mangiati’. Proviamo con la tariffa piena, ovvero un’ora di sosta: tutto in regola. Anche perché se dovesse valere la stessa ‘regola’ i minuti in meno sarebbero sei e balzerebbero subito all’occhio. Errore del parcometro? Può essere. Il libero professionista che ci ha fatto avere il tagliandino però, vuol essere polemico fino in fondo: «Certo, sono solo due minuti. Ma se io su quel lasso di tempo di avessi fatto affidamento? E se certo di essere ‘coperto’ avrei trovato sotto il tergicristallo la contravvenzione?».

L’unica certezza è che la tariffa per la sosta non è aumentata. Rimane sotto accusa il parcometro, che nel caso in questione è quello di Borgo San Pietro, dove la tariffa è di un euro all’ora. Una taratura difettosa del marchingegno elettronico con tutta probabilità. Per la cronaca va solo aggiunto che il libero professionista in questione è uscito dallo studio ben prima che scadesse il tempo di sosta.

30 Maggio 2014