il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


DOVERA

Fotografato un 'bombice dell'ailanto', una delle più grosse falene

L'esemplare è stato fotografato da Alberto Chizzoli nel giardino della propria abitazione: ha una apertura alare tra i 9 e i 14 centimetri, è originario della Cina

Fotografato un 'bombice dell'ailanto', una delle più grosse falene

Il bombice dell'ailanto

Altri bombici sono stato fotografati e filmati in piazza Duomo a Crema da Mattia Rossi e a Bodolano

DOVERA - E' una delle rare grosse farfalle notturne che frequenta gli agglomerati urbani ed è stata avvistata e fotografata a Dovera da un nostro lettore. Si tratta del 'bombice dell'ailanto' (nome scientifico Samia cynthia) che è stata fotografata da Alberto Chizzoli all'interno del giardino della sua abitazione. Un altro bombice è stato fotografato in piazza Duomo a Crema da Mattia Rossi, un altro lettore. Nelle immagini di questa seconda falena, immortalata vicino alla gamba di un tavolino, si possono apprezzare le ragguardevoli dimensioni dell'apertura alare. La falena è stata avvistata a Bordolano e in questo caso è stata anche filmata una coppia di bombici.

Il bombice dell'ailanto, appartenente alla famiglia delle Saturnidae e con una apertura alare compresa tra i 9 e i 14 centimetri, è stato importato dalla Cina sul finire del '700 per produrre seta. Si riteneva potesse essere una seta alternativa a quella prodotta dal Bombix mori (una falena che si alimenta con le foglie di gelso). Il bombice, però, ha trovato grosse difficoltà ad ambientarsi dalle nostre parti e, complice la scarsa qualità della seta, la sua presenza è diventata rara. La falena, in realtà, non è scomparsa del tutto e grazie alla presenza della pianta dell'ailanto, è ancora possibile osservarla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

28 Maggio 2014