il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Quindicenne cede hashish a scuola, coetaneo fuma e si sente male

Il ragazzo è stato accompagnato in ospedale dalla madre

Quindicenne cede hashish a scuola, coetaneo fuma e si sente male

CREMA - I carabinieri di Crema sono intervenuti martedì 13 maggio dietro richiesta del dirigente scolastico presso un istituto superiore, i militari hanno ascoltato il personale docente ed hanno appreso che il comportamento di uno studente quindicenne dava adito a sospetti. Nel corso della mattinata, intanto, la madre di uno studente coetaneo dello stesso istituto informava i carabinieri che aveva accompagnato il figlio in ospedale per preoccupanti sintomi di malessere. Il giovane intossicato aveva ammesso prima degli accertamenti clinici che aveva fumato uno spinello realizzato con l’hashish acquistato presso la scuola da un conoscente. Acquisite le informazioni i carabinieri hanno suggerito all’autorità scolastica di convocare a sorpresa il minore. 

Nello zainetto i carabinieri hanno recuperato quasi cinque grammi di sostanza stupefacente, suddivisa in otto dosi; presso la sua abitazione la pattuglia del pronto intervento ha sequestrato un bilancino elettronico di precisione e materiale utilizzato per il confezionamento, sul telefonino sono stati acquisiti i dati dei contatti avuti per ricostruire gli interlocutori, la cerchia dei potenziali acquirenti. I carabinieri hanno in corso accertamenti per verificare quanto dichiarato in sede di formali contestazioni e la fonte dello stupefacente. 

Non sono rari i fenomeni di malore di giovani consumatori di hashish riscontrati più frequentemente negli ultimi anni, in Lombardia viene sequestrato del tipo più scuro chiamato “afgano”, contenente alte percentuali di principio attivo THC (tetraidrocannabinolo) che fin dalla prima esperienza provoca danni, a volta irreversibili, al sistema nervoso centrale.

 

13 Maggio 2014