il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Un aiuto dal Comune in cambio di lavori utili

La proposta del consigliere Arpini: bollette e affitti pagati in cambio di un impegno da parte dell'assistito

Un aiuto dal Comune in cambio di lavori utili

Tino Arpini

CREMA - Tino Arpini, consigliere comunale di ‘Sole cose buone per Crema’ la definisce «compatibilità della spesa sociale», che troverà poi sintesi in una mozione che verrà presentata e discussa in aula Ostaggi. La proposta è far lavorare chi riceve un aiuto diretto dal Comune.

Il ragionamento che fa il consigliere comunale è semplice: chi riceve un aiuto diretto dai servizi sociali (pagamento utenze, affitto quant’altro) non può farvi fronte da solo perché non ha un lavoro. Dal canto suo il Comune non può economicamente permettersi di appaltare ad esempio al manutenzione di aree verdi. Quindi, a fronte dell’aiuto, l’assistito deve garantire un impegno.

Leggi di più sul giornale in edicola sabato 5 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

04 Aprile 2014