il network

Giovedì 18 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


MONTODINE

Inaugurata la casa dell'acqua,
naturale e gasata 24 ore al giorno

Taglio del nastro davanti al distributore realizzato dal Comune col contributo di Padania Acque, cerimonia animata dagli alunni delle medie

Inaugurata la casa dell'acqua,
naturale e gasata 24 ore al giorno

Il sindaco Bragonzi parla davanti ai bambini

MONTODINE – Inaugurazione con tanto di festa, questa mattina a Montodine, per la casa dell'acqua in via Pertini. Il distributore sarà attivo tutti i giorni dell'anno, 24 ore su 24, erogando sia acqua naturale che acqua gassata. Per il periodo primaverile il servizio sarà gratuito, dopodiché diverrà a pagamento: i montodinesi potranno usufruirne al costo di 5 centesimi al litro grazie a tessere da ricaricare presso alcuni esercizi pubblici del paese. Soddisfatto il sindaco Omar Bragonzi, che dopo la benedizione del parroco don Elio Ferri ha tagliato il nastro insieme al presidente di Padania Acque Alessandro Lanfranchi, a quello di Ato Gian Pietro Denti e al progettista Mauro Gallinari. Ad impreziosire la cerimonia – caduta tra l'altro nella giornata mondiale dell'acqua - ci hanno pensato gli alunni delle scuole medie del paese, che si sono cimentati in canti e letture di pensieri dedicati all'acqua come risorsa preziosa e indispensabile per la vita.

22 Marzo 2014

Commenti all'articolo

  • Giacomo

    2014/03/24 - 08:08

    Siccome con la feroce crisi che perdura ormai da tempo e le previsioni poco rassicuranti e incerte per il prossimo futuro per i cittadini mi chiedo se c'era veramente la necessità impellente di provvedere per fare questa spesa per avere una cosa – l’acqua buona- che già ci arriva dentro casa! Non si può continuare a caricare spese sulle spalle del cittadino! Alla stragrande maggioranza dei cittadini, piuttosto, serve il lavoro, poi di conseguenza il portafogli un poco più pieno così da aver modo ognuno di poter spendere qualcosa in più, e, soprattutto, serve, sempre al cittadino, di pagare meno tasse e imposte, perché proprio non se ne può più ….. !!! Con tutto il rispetto per l’acqua bene comune. Grazie

    Rispondi