il network

Martedì 17 Settembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


IL PROCESSO

Litigò col calciatore: escort condannata a 18 mesi

La 28enne Amina accusata per evasione dagli arresti domiciliari e resistenza a pubblico ufficiale

Litigò col calciatore: escort condannata a 18 mesi

CREMA - E' stata condannata a un anno e sei mesi di reclusione per evasione dagli arresti domiciliari (dalla casa di Milano) e resistenza a pubblico ufficiale Amina, la escort senegalese di 28 anni arrestata il 6 marzo scorso dalla polizia di Crema dopo un litigio con il calciatore della Pergolettese Tiboni, con il quale aveva trascorso la notte. La sentenza è stata emessa oggi dal giudice Maria Stella Leone al termine del rito abbreviato. Amina è stata tradotta nel carcere femminile di Verziano (BS); il suo legale Piermario Stombelli ora procurerà l'atto di nascita del figlio della donna (che ha 11 mesi) per poi chiedere la revoca della custodia cautelare in carcere. 

14 Marzo 2014