il network

Mercoledì 19 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Esami sballati, arrivano i Nas in ospedale

Il direttore Ablondi: "Ci hanno chiesto la documentazione, il problema interessa altri ospedali". Sono 3.400 le persone coinvolte da analisi non corrette per il paratormone

Esami sballati, arrivano i Nas in ospedale

I Nas, il nucleo antisofisticazioni e sanità dei carabinieri, si sono recati ieri all’ospedale di Crema. Non si è trattato di un’ispezione ma di una richiesta dettagliata di informazioni e documenti  relativi alla vicenda degli esami sovrastimati del paratormone nel sangue. Oggi ritorneranno a ritirare quanto richiesto. «I Nas — spiega Luigi Ablondi, direttore generale dell’Azienda ospedaliera —,  hanno chiesto tutta la documentazione concernente la comunicazione ricevuta da Fora e le azioni da noi messe in campo per individuare i soggetti da richiamare e l’elenco dei medici di medicina generale contattati».L’Abbott, l’azienda che produce il kit per l'esame del sangue, ha segnalato che i risultati che vanno dal febbraio 2013 al febbraio 2014 possono essere sovrastimati fino al 40 per cento, si tratta di 3.400 persone interessate.  La questione non è locale ma una ventina di ospedali sarebbero interessati solo nel nord Italia.La vicenda ha avuto eco nazionale. Cinzia Fontana, deputata Pd, ha presentato un’interrogazione in commissione al Ministro della salute. Nell’interrogazione, accanto alla sua firma, compaiono quelle di Franco Bordo, Sel e Donata Lenzi, Pd.Anche Federico Lena, consigliere regionale Lega, ha mantenuto  l’impegno e ieri ha presentato un’interrogazione all’assessore alla sanità della Lombardia.

14 Marzo 2014