il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


BERTONICO

'No alla centrale sull'Adda'
I sindaci contro il progetto

Sopralluogo nel punto in cui Edison intende costruire il mega impianto, preoccupazione tra gli amministratori cremaschi

'No alla centrale sull'Adda'
I sindaci contro il progetto

Un'altro momento del sopralluogo

“Giù le mani dal fiume”. Bocciatura senza appello, da parte dei sindaci del basso Cremasco, per il progetto di costruzione di una nuova centrale idroelettrica sull'Adda che Edison vorrebbe realizzare nel territorio di Bertonico, a ridosso della confluenza tra il fiume e il suo affluente Serio. La questione tocca da vicino anche i comuni cremaschi di Montodine, Ripalta Arpina, Moscazzano e Gombito, oltre che quelli lodigiani di Castiglione d'Adda, Cornaleto e Turano Lodigiano: l'entrata in funzione dell'impianto – quasi 6000 kilowatt di potenza, per un volume di 660mila metri cubi d'acqua - modificherebbe infatti l'ecosistema di una vasta area naturale, con conseguenze rilevati per l'agricoltura ma anche per lo sfruttamento turistico dei fiumi (la navigazione dei percorsi fluviali lombardi è peraltro uno dei temi centrali di Expo 2015). Rischi e pericoli che questa mattina gli amministratori locali hanno messo a fuoco durante un sopralluogo lungo le rive del fiume, alla presenza degli addetti ai lavori e dei tecnici della Provincia (assenti invece, come sottolineato amaramente da alcuni sindaci, rappresentanti politici dell'amministrazione provinciale). La comitiva ha visionato il punto esatto in cui Edison vorrebbe realizzare l'impianto, con annessi diga di quasi tre metri e due canali per far confluire le acque. “Siamo molto allarmati – spiega Omar Bragonzi, sindaco di Montodine -: la centrale mangerebbe circa 200 metri di ansa del fiume e soprattutto creerebbe gravi squilibri idrologici sia a monte, dove l'acqua si innalzerebbe invadendo la campagna, sia a valle, dove la portata si ridurrebbe in maniera sensibile”. Quest'ultimo aspetto preoccupa molto anche il consorzio Navigare l'Adda: il nuovo pontile di Bertonico per le imbarcazioni turitische rischia infatti di rimanere all'asciutto. Il lungo elenco di perplessità sarà messo nero su bianco entro giovedì prossimo, ultimo giorno utile a disposizione degli enti locali coinvolti per inoltrare il proprio parere alla Regione, che a sua volta dovrà poi relazionarsi col ministero per il definitivo via libera al progetto. Se la richiesta di Edison andrà in porto, i lavori di realizzazione della centrale dovrebbero iniziare ad ottobre e concludersi nel giugno 2016.

13 Marzo 2014