il network

Lunedì 18 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA. MERCATINI

Gli organizzatori: 'Gli ambulanti
non potevano parcheggiare in centro'

Una norma dà ragione ai commercianti che si erano lamentati per l'invasione di furgoni: chi espone in piazza deve posteggiare fuori dalle mura

Gli organizzatori: 'Gli ambulanti
non potevano parcheggiare in centro'
No ai parcheggi del centro occupati dai furgoni degli espositori, sì agli stand gastronomici e artigianali in piazza Duomo. Il giorno dopo la protesta dei commercianti cremaschi per la presenza delle bancarelle anche la scorsa domenica, gli organizzatori dei mercatini intervengono per difendere l’iniziativa ma anche — a sorpresa — per spezzare una lancia nei confronti dei negozianti. «I camioncini dei produttori non potevano e non dovevano essere parcheggiati entro il perimetro delle mura storiche — spiega Cinzia Miraglio, responsabile della manifestazione —, è scritto nero su bianco nel regolamento che abbiamo distribuito a tutti gli espositori». Le cose, invece, sono andate diversamente: domenica i parcheggi di piazza Moro, come lamentato da alcuni commercianti della zona, erano occupati quasi interamente dai furgoncini, privando cremaschi e turisti dei posteggi più vicini alle vie dello shopping. «Mi ero raccomandata anche a voce di portare i mezzi lontano dal centro — prosegue Miraglio —, ma purtroppo non posso fare da vigile e controllare che tutti rispettino le norme: mi spiace per i negozianti, da questo punto di vista hanno ragione». Posizioni ovviamente opposte, invece, per quanto riguarda l’utilità dei mercatini, che secondo alcuni commercianti (soprattutto chi vende generi alimentari) rappresenterebbero una concorrenza sleale e danneggerebbero il commercio locale: «L’indotto generato dalla manifestazione è notevole — controbatte Miraglio —, migliaia di persone vengono attirate in centro dalle bancarelle fin dal mattino, con inevitabili conseguenze positive per tutti i commercianti. Peccato che non tutti i cremaschi colgano la portata benefica della manifestazione: in altre città, spesso, sono proprio i commercianti a richiedere la presenza di bancarelle in grado di animare i centri storici».

11 Marzo 2014

Commenti all'articolo

  • PFG

    2014/03/11 - 15:03

    Probabilmente avevano la consegna implicita di chiudere un occhio. Per me tutti i protagonisti non la raccontano giusta, sapevano bene come sarebbero andate le cose, ed adesso fan la scena come se gli eventi fossero piovuti dal cielo...

    Rispondi