il network

Mercoledì 19 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


PERGOLETTESE

Notte con la escort, per Tiboni punizione esemplare

Il dg Fogliazza annuncia provvedimenti disciplinari nei confronti dell'attaccante dei gialloblu

Cristian Tiboni
CREMA — La Pergolettese prenderà pesanti provvedimenti disciplinari a carico dell’attaccante Cristian Tiboni, protagonista in negativo la scorsa settimana di una notte brava in compagnia di una escort senegalese, evasa dagli arresti domiciliari, avventura terminata all'alba con l’intervento della polizia chiamata dai vicini di casa del calciatore, svegliati dalle urla del litigio tra i due. Il dg Cesare Fogliazza è deciso ad usare tutti i mezzi legali a sua disposizione per punire il giocatore, che ha leso gravemente anche l’immagine del club gialloblù. Ieri, il 25enne attaccante bresciano ha interpellato il proprio procuratore per la difesa del caso, ma la frattura con la società è ormai insanabile. La dirigenza di viale De Gasperi richiamerà anche l’intera rosa al rispetto del regolamento, che vuole che alle 23 tutti i tesserati siano nelle rispettive abitazioni. In un momento in cui la Pergolettese si gioca la sopravvivenza, le ore piccole non saranno più tollerate (men che meno certi episodi), soprattutto in considerazione del rendimento atletico deficitario palesato anche domenica dalla squadra.

11 Marzo 2014

Commenti all'articolo

  • Cesare

    2014/03/11 - 16:04

    E' toccato a lui ...ma al suo posto poteva esserci chiunque dallo staff agli altri giocatori!

    Rispondi

  • Cesare

    2014/03/11 - 14:02

    Basta andare in locale famoso a Cr il mercoledì o il Venerdì ... e sono tutti lì in "bella compagnia" dal primo all'ultimo! Adesso sono tutti dei SANTI!!!! Ma fèmè mia rider...

    Rispondi

  • Alessandro

    2014/03/11 - 13:01

    Il danno è fatto ed è inutile chiudere la stalla quando i buoi sono scappati. Questo è il risultato di una squadra senza un effettivo controllo da parte della proprietà, e per questo tornano in mente le "fughe" autunnali prima del responsabile del settore giovanile e team manager Moretti e poi anche dello storico direttore sportivo Bocca. Assenze importanti che a Crema nessuno ha sottolineato come di dovere, sempre che la stampa locale sappia fare il suo dovere (i dubbi a questo proposito ci sono). Ora si è sulla strada di un lento ed inesorabile declino con relativa retrocessione e ci mancava anche questo danno di immagine con riflessi sulla stampa nazionale...

    Rispondi

  • Arcangela

    2014/03/11 - 11:11

    Il dg Cesare Fogliazza la stessa grinta avrebbe dovuto tirarla fuori in sede di mercato estivo ed invernale, costruendo una squadra almeno almeno non imbarazzante... se ora ci si priva pure di Tiboni, povero Pergo!!!

    Rispondi