il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMASCO

Poste lumaca, censimento delle zone critiche

Il parlamentare Franco Bordo invita a sindaci a denunciare i disservizi per portare la questione all'attenzione del ministero

Le poste centrali di piazza Madeo a Crema

Le tante lamentele dei singoli cittadini prima, le dure prese di posizione dei sindaci poi sembrano non essere servite. Ora la ‘questione poste’ arriva a Roma, attraverso il deputato Sel Franco Bordo. Lettere che arrivano (quando vengono recapitate) con settimane di ritardo, bollette consegnate quando la scadenza utile per il pagamento è ormai passata, pacchi di cui si è smarrita la traccia. Bordo, dopo aver intrapreso altre iniziative nei mesi scorsi, ora si presenterà all’incontro con Poste Italiane con un dossier. E per farlo chiede aiuto a tutti i sindaci del territorio, sottoponendo loro un questionario. «Ho ricevuto molte segnalazioni da parte di singoli cittadini e da alcuni sindaci in merito a disservizi postali verificatisi. Riguardavano sia la consegna della corrispondenza, sia il funzionamento degli uffici postali». Il parlamentare elenca poi tutte le iniziative sin qui fatte, compresa un’interrogazione parlamentare al ministro dello Sviluppo economico, per arrivare all’amara constatazione che «i disservizi postali purtroppo perdurano e pertanto ho chiesto un incontro con Poste Italiane Spa in merito al servizio fornito in provincia di Cremona. È mia intenzione presentarmi all’incontro con una mappatura il più possibile completa rispetto all’erogazione del servizio reso nei 115 Comuni della nostra provincia e ai relativi disservizi. Ho pensato che nessuno meglio del sindaco è in grado di fornirmi le necessarie informazioni». Bordo ha perciò fatto recapitare ad ogni singolo sindaco una scheda/questionario (è la mappatura dei disagi) che una volta può essere  riconsegnata attraverso casella Pec: bordo_f@certcamera.it, e-mail ordinaria: bordo.fr@gmail.com al numero di fax 0372 1969223. Meglio evitare la corrispondenza ‘normale’.

09 Marzo 2014