il network

Mercoledì 19 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Maschera di Zorro e pistola, rapina due donne in via Bottesini

Il bandito, quasi sicuramente italiano, è entrato in azione quando le vittime erano appena salite in auto

La centralissima via Bottesini, luogo della rapina
Rapinate nel parcheggio di via Bottesini da un uomo che indossava una maschera in stile Zorro e impugnava e una rivoltella a canna lunga. E' accaduto ieri sera. Vittime due donne che hanno riferito ai poliziotti che il bandito in jeans e giubbotto scuro era "quasi sicuramente italiano". L'uomo è riuscito a racimolare novanta euro. Gli investigatori, attraverso il vicequestore Daniel Segre, parlano di un "non professionista, probabilmente uno sbandato". Ma nel frattempo, alla luce del nuovo episodio di criminalità nel cuore del centro storico, cresce la preoccupazione tra i residenti e non solo. L’agguato è scattato poco dopo l’orario di cena, sotto una pioggia battente. Le due donne cremasche, di 34 e 48 anni, avevano appena raggiunto l’auto, posteggiata nella via a due passi dall’area a traffico limitato. Hanno solo avuto il tempo di aprire le portiere e sedersi: l’uomo con la maschera si è avvicinato all’improvviso, mostrando la pistola. "Datemi tutti i soldi che avete". Ottenuto quello che voleva è sparito in pochi secondi. Inutili le ricerche, durate tutta la notte, da parte degli agenti del commissariato.

02 Febbraio 2014