il network

Venerdì 19 Luglio 2019

Altre notizie da questa sezione


Lega Pro Seconda divisione

Pergolettese a Cuneo per puntare alle zone nobili della classifica

Difficile impegno in Piemonte, mister Giunta con la novità Giovannini in difesa

Trasferta a Cuneo per i gialloblu
CREMA — La Pergolettese lancia la sua rincorsa alla zona promozione. L’ostacolo che si troverà di fronte oggi (stadio Paschero, ore 14,30) però, è di quelli ostici ed è rappresentato da un Cuneo rinnovatissimo, che è ancora più determinato a risalire la china dopo i recenti passi falsi. Il tecnico gialloblù Salvatore Giunta ha salutato positivamente gli ultimi arrivi in casa cremasca, il centrocampista Gabriele Puccio (’89) e l’attaccante Pietro Cogliati (’92).I due ultimi arrivati ieri si sono allenati per la prima volta coi compagni, ma saranno disponibili soltanto dalla prossima domenica. La novità di oggi nella formazione della Pergolettese sarà dunque costituita soltanto dall’innesto del difensore Giovannini, che prenderà il posto di Davini. Per il resto, non sono disponibili Bertazzoli e Marinoni, entrambi convalescenti. I due resteranno a casa insieme a Ferrara e Chessa, che non hanno trovato una sistemazione nell’ultimo giorno di mercato e che ora rischiano di trovare ancora meno spazio di prima. Riguardo al rinnovatissimo Cuneo, Giunta si esprime in questi termini: "Ho visto la gara contro il Bassano nella quale ha giocato con il modulo 3-4-3 e lo ha fatto anche bene. Nei giorni scorsi ha operato diversi cambiamenti nella rosa e non so che avversario ci troveremo di fronte". Il Cuneo ha ingaggiato a titolo definitivo dal Matera gli esperti attaccanti Girardi e Lauria, mentre in difesa sono arrivati il centrale Ungaro dal Pavia e Siniscalchi dalla Salernitana. Per contro, hanno lasciato il capoluogo piemontese il centrocampista Bassi Borzani, andato in prestito al Pavia e l’attaccante Martini, che ha risolto consensualmente il contratto. In precedenza erano partiti Torri, Catanese e Corsetti ed erano arrivati Gomez della Pro Vercelli, Camillucci dell’Empoli e Montorsi della Spal. In pratica i biancorossi hanno assunto una nuova fisionomia. Ezio Rossi, il tecnico subentrato tre settimane fa ad Andrea Sottil, deve inserire gli ultimi innesti e trovare i giusti equilibri in breve tempo per puntare almeno all’ottavo posto che garantirebbe la partecipazione alla Lega Pro 2014-15. Per la gara di oggi, il Cuneo recupera i difensori Donida e D’Alessandro. Hamlili e Camillucci tornano a disposizione, ma hanno appena recuperato da un infortunio e andranno probabilmente in panchina.

02 Febbraio 2014