il network

Mercoledì 19 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Il presidente Giovanni Marotta: "Momento di grande difficoltà, stiamo facendo il possibile per razionalizzare le spese"

Fondazione San Domenico,
cura dimagrante in arrivo

Se il Comune ridurrà i suoi finanziamenti, possibili aumenti delle rette del Folcioni e diminuzione degli eventi a teatro

Fondazione San Domenico,
cura dimagrante in arrivo

Il teatro San Domenico

Ridimensionamento dell'attività teatrale e aumento delle rette del Folcioni. A mali estremi, estremi rimedi. Queste le prospettive che attendono la Fondazione San Domenico se le indiscrezioni di tagli consistenti ai finanziamenti pubblici troveranno conferma nel nuovo bilancio comunale. Uno scenario di grande criticità ma, al momento, da declinare tutto al condizionale: l'ente teatrale non ha ancora ricevuto avvisi in tal senso da parte del Comune, per cui si ragiona nel campo delle ipotesi.“Stiamo attraversando una fase molto difficile – spiega il presidente Giovanni Marotta –, già nel 2012/2013 abbiamo fatto grande fatica a chiudere in pareggio”. Obiettivo raggiunto grazie al taglio di alcune proposte teatrali e ad un piano di razionalizzazione delle spese, “ma oltre un certo limite non è possibile tagliare”. E se le entrate diminuiranno ulteriormente? “In quel caso troveremo delle soluzioni – commenta Marotta –, che potrebbero essere il ridimensionamento dell'attività teatrale e la revisione delle rette del Folcioni, introducendo parallelamente delle borse di studio per gli studenti meno abbienti e delle agevolazioni per le famiglie con più figli iscritti”.

30 Gennaio 2014