il network

Venerdì 15 Novembre 2019

Altre notizie da questa sezione


SPINO D'ADDA

Posta in ritardo, proteste dei cittadini

Della questione se ne era già occupato il sindaco Riccaboni ma ora è tornato il caos

Posta in ritardo, proteste dei cittadini

SPINO D'ADDA – Posta consegnata con settimane di ritardo, bollette mai ricevute, spesso consegnata al destinatario sbagliato. La popolazione di Spino è sul piede di guerra e lo stesso primo cittadino Paolo Riccaboni, un anno e mezzo fa, si era fatto portavoce del problema, affrontandolo anche con una lettera aperta alla procura della repubblica e alla direzione provinciale di Poste Italiane. Il sindaco spiega: “Per qualche tempo il problema è sembrato superato ma ora è tornato il caos”. I problemi però non riguarderebbero l'intero paese ma I cittadini vanno spesso in comune a lamentarsi, c'è chi si è visto abbassare i kilowatt della corrente elettrica, chi si è trovato a dover pagare more per non aver pagato in tempo bollette mai ricevute. “Io aspettavo diverse cose urgenti per posta- commenta una cittadina spinese - sabato sono riuscita a parlare con la postina che aveva tra le braccia una gran quantità di lettere, così ho scoperto che siamo senza portalettere da oltre un mese. E la posta?”.

26 Gennaio 2014