il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Volontari contro il Comune
"Aveva promesso un gattile"

Mentre dilaga l'emergenza per le colonie feline, i comitati Ugda e Arischiogatti accusano il sindaco Stefania Bonaldi di non aver mantenuto la parola data

Volontari contro il Comune
"Aveva promesso un gattile"
«Il sindaco è latitante, tutto quel che aveva promesso non è stato fatto». Dopo aver masticato amaro per mesi, tornano ad alzare la voce le due realtà che si prendono cura dei gatti randagi nel nostro territorio. Il motivo della protesta è lo stesso ormai da anni, ossia la mancanza di azioni concrete da parte del Comune per la tutela dei tanti felini senza padrone e che vengono faticosamente assistiti da un gruppo di volontari. Esattamente dodici mesi fa, dopo una lunga serie di mail e di richieste di incontro, i referenti dei comitati Ugda e Arischiogatti erano stati ricevuti in municipio dall’amministrazione comunale, alla presenza anche dell’Asl. Nell’occasione i volontari si erano impegnati a realizzare un censimento delle colonie feline con tanto di recapiti delle ‘gattare’ di riferimento (documento consegnato in municipio il mese successivo), chiedendo in cambio la disponibilità di un’area dismessa da adibire a gattile. Area che però non è mai stata fornita: «Non avendo una struttura nella quale poter svolgere il nostro operato — spiegano Paola Pandini e Silvia Bassi, referenti di Ugda e Arischiogatti — siamo costrette ad assistere i gatti randagi nei loro habitat naturali. Ricordiamo che per legge il responsabile a tutti gli effetti del benessere dei gatti randagi è il sindaco, il quale nonostante le promesse fatte, sia personalmente che attraverso i suoi dirigenti, e’ latitante». I due comitati ricordano infine che «il Comune che non interviene può ricevere un richiamo ufficiale da parte del ministero della Salute: è meglio riconoscere una colonia felina, censirla e sterilizzare le femmine o voltarsi dall’altra parte negando le proprie responsabilità di ente pubblico?».

18 Gennaio 2014