il network

Martedì 10 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Aule allagate, evacuate le elementari di via Braguti

I detriti hanno intasato le gronde e fatto da tappo all'acqua piovana provocando le infiltrazioni. Lunedì le lezioni dovrebbero essere regolari

Pozzanghere in una delle aule
Acqua ovunque stamattina alle elementari di via Braguti. L'edificio è stato evacuato e i bambini sono stati rimandati a casa. Sul posto il sindaco Stefania Bonaldi e il preside Giuseppe Strada. L'allarme è stato dato alle 7,30 dai bidelli. I primi bambini, portati dai genitori prima delle 8, sono stati comunque accolti regolarmente dal servizio pre scuola, che si svolge in un locale non interessato dall'allagamento. Alle 8,10, all'apertura della struttura è risultato chiaro che le lezioni non si sarebbero potute svolgere in sicurezza. Ad essere allagate da tre centimetri d'acqua sono state in particolare le classi prime e quinte al piano terra e l'atrio. "Al momento la causa - ha spiegato il sindaco - sembra essere una problematica nelle gronde di scarico dell’acqua piovana, sebbene proprio nei giorni scorsi sia stato effettuato un intervento di pulizia e rimozione delle foglie dalle tubazioni. Gli operai in queste ore compiranno verifiche sul tetto della scuola e in tutte le pertinenze dei canali di scarico, per consentire, lunedì, il regolare svolgimento delle lezioni". La scelta del preside di evacuare la scuola è stata presa per evitare inutili rischi di infortuni per gli alunni o gli insegnanti. Nel giro di un paio d'ore tutti i 250 bambini sono stati riportati a casa dai rispettivi genitori: “Purtroppo la segnalazione è arrivata solo stamani  – ha aggiunto la Bonaldi - mentre nel pomeriggio di ieri non c’erano state avvisaglie; questo ha determinato la decisione del dirigente di sospendere le lezioni odierne, con comprensibile disagio per le famiglie. I tecnici comunali mi garantiscono che la situazione sarà quanto meno tamponata per consentire la ripresa delle lezioni da lunedì. Va da sé che poi sarà necessario intervenire in modo più completo, se si ravviseranno problematiche di ordine strutturale”. 

17 Gennaio 2014