il network

Giovedì 12 Dicembre 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


Crema. Secondo le ultime rilevazioni il traffico nella zona è aumentato del 20%

Troppe auto dal sottopasso
Piloni: "L'avevamo detto"

Il consigliere Pd si schiera al fianco del residenti e attacca il centrodestra: "Errore madornale non aver puntato anzi sulla Gronda nord"

Il sottopasso di via Indipendenza
«L’avevamo detto che sarebbe stato un errore madornale, adesso i nodi vengono al pettine». Il giorno dopo la protesta dei residenti di via Cavalli e via Indipendenza, furiosi per l’aumento del traffico dopo l’apertura del sottopasso, il consigliere comunale del Pd Matteo Piloni alza la voce. Lo fa ridando fiato ad una vecchia convinzione del centrosinistra, che si è sempre detto contrario alla realizzazione del sottopasso in via Indipendenza. «Purtroppo le criticità che allora avevamo sollevato sul sottopasso si stanno verificando: l’aver riportato il traffico su via Indipendenza è stato un errore madornale che la città sta pagando e che continuerà a pagare a lungo». Anche a livello economico: «Dall’anno scorso e per i prossimi 19 anni — ricorda Piloni — il comune di Crema pagherà un mutuo annuo di 350mila euro». Il consigliere del Pd condivide quindi la richiesta dei residenti di mettere in sicurezza la zona, «ma — aggiunge — si tratterà comunque di soluzioni tampone che non potranno mai sostituire l’errore di non aver puntato sul prolungamento della gronda nord»

15 Gennaio 2014

Commenti all'articolo

  • Alessandro

    2014/01/15 - 20:15

    a risolvere in parte il problema di scorrimento dell'asse di via Indipendenza. A quando il completamento dell'eliminazione dei semafori con la costruzione dei corrispettivi rondò... Datevi una mossaaaaaaaaaa

    Rispondi

  • Alessandro

    2014/01/15 - 19:47

    è un refrain di chiunque passi dall'opposizione alla maggioranza (o viceversa), ma anziché sottolineare gli errori (presunti) di altrinon sarebbe meglio se questa amministrazione facesse qualcosa per risolvere i (tanti) problemi di viabilità a Crema, ad esempio se si risolvesse definitivamente la grana del sottopasso di Santa Maria, magari eh...

    Rispondi

  • antonio

    2014/01/15 - 18:18

    ci si lamenta del troppo traffico ma non si aboliscono le barrire nelle strade laterali allo stesso sulla sinistra andando verso via indipendenza avendo creato di fatto delle traverse private ,mi chiedo se paghiamo tutti la manutenzione delle stesse,il punto piu cruciale del sottopasso è la ciclabile che non è a misura d'uomo con le pendenze inverosimili e delle quali si era promesso di trovare giusta soluzione da parte del nostro amat sindaco in un apubblica apparizione all'inaugurazione dello stesso,ovviamente il sottopasso è il male minore rispetto al passaggio a livello con le conseguenze che vediamo .

    Rispondi