il network

Lunedì 19 Aprile 2021

Altre notizie da questa sezione


POLO UNIVERSITARIO

Crema si candida a capitale per le professioni sanitarie

Con il finanziamento regionale da 500 mila euro a cui si aggiungerebbero fondi provinciali e municipali tornerebbe di moda l’idea del «campus»

Crema si candida a capitale per le professioni sanitarie

CREMA (7 aprile 2021) - Crema, piccola capitale delle professioni sanitarie. O almeno, è l’ambizioso obiettivo che si pongono negli uffici di piazza Duomo, sfruttando il corposo finanziamento regionale da mezzo milione di euro, al quale è stato candidato l’edificio di via Bramante, da poco orfano del corso di laurea in Informatica, richiamato a Milano dalla Satale. E per un piccolo esercito di studenti che se ne va, negli spazi dell’ex Olivetti si apprestano a sbarcare nuove matricole e non solo. Si tratta degli iscritti alla laurea in Scienze infermieristiche, attiva a Crema dal 2012 e in procinto di lasciare la sede via Pombioli. Ma pure di coloro che sceglieranno il Master per infermieri di famiglia, pronto a sbarcare in terra cremasca. Come detto, al palazzo comunale si guarda del resto a ben altro, che a un semplice avvicendamento di studenti. Tanto che, se dovesse effettivamente arrivare il finanziamento in cui confida l’amministrazione e al quale si aggiungerebbero fondi provinciali e municipali per una cifra finale superiore al milione, tornerebbe a far capolino pure l’idea del «campus». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

06 Aprile 2021