il network

Martedì 19 Gennaio 2021

Altre notizie da questa sezione


AGNADELLO

Con Iginio Bezza se ne va un pezzo di storia del paese

Il poeta dialettale è morto a 89 anni

Con Iginio Bezza se ne va un pezzo di storia del paese

AGNADELLO (3 dicembre 2020) - Addio ad un pezzo di storia del paese. È morto ieri sera, nella sua casa di Caravaggio, Iginio Bezza, poeta dialettale nato e cresciuto ad Agnadello paese cui ha dedicato la maggior parte della sua pressoché inesauribile produzione in rima. Malato da tempo, Bezza aveva 89 anni. Ex barista ed ex agente di commercio nel settore medico ed ospedaliero, da una trentina d'anni Iginio viveva con la moglie a Caravaggio ma appena poteva tornava ad Agnadello (lí abita suo fratello Guido, appassionato invece di fotografia) anche perché spesso era invitato da Comune ed associazioni di volontariato alle manifestazioni pubbliche per la recita di una delle sue tante poesie. Stessa cosa avveniva a Caravaggio e dintorni, dove era altrettanto conosciuto. Di Agnadello Bezza era anche cittadino onorario, titolo conferitogli nel 2004 dall'amministrazione comunale allora in carica guidata dal sindaco di quel periodo, Giovanni Calderara. Domani pomeriggio, alle 15.30, nella chiesa parrocchiale di Caravaggio si terranno i funerali. La salma verrà tumulata nel cimitero locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, VIDEO E FOTO

03 Dicembre 2020