il network

Giovedì 26 Novembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CORONAVIRUS. LE CONSEGUENZE

Crema, allerta malati oncologici. «Il reparto resti aperto»

Appello dell’associazione Rubino, che segue i pazienti: «Non ripetete l’errore di marzo». Il sindaco Bonaldi raccoglie la richiesta. Il dg dell’ospedale: «L’unità resta intoccabile»

Allerta malati oncologici. «Il reparto resti aperto»

CREMA (30 ottobre 2020) - Fare tesoro degli errori del passato e non chiudere più, come avvenuto durante il lockdown, il reparto di oncologia. Questo l’appello lanciato da Gianni Risani, presidente dell’associazione Rubino, onlus che affianca le persone colpite da tumore, seguendo in particolare i degenti cremaschi e i loro familiari. Una richiesta subito raccolta dal sindaco Stefania Bonaldi. Entrambi hanno scritto ai vertici dell’Azienda socio sanitaria territoriale e alla Regione, in particolare al presidente Attilio Fontana e all’assessore al Welfare Giulio Gallera. «Durante la scorsa crisi pandemica il reparto è stato chiuso per i ricoveri in degenza, mantenendo aperta solo l’area di day hospital – spiega Risari –: ciò ha arrecato disagi e preoccupazioni ai ricoverati, alle loro famiglie e a quanti hanno dovuto trovare un letto in altri ospedali, in un momento di generale confusione. Chiedo che questa incresciosa situazione, verificatasi solo a Crema, non debba ripetersi». Il reparto conta 18 posti letto, mentre le cartelle aperte per le terapie sono 600

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

30 Ottobre 2020