il network

Lunedì 26 Ottobre 2020

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMA

Sabrina, spunta una roncola: 'Sangue sull’impugnatura'

Sequestrata nella casa di via Porto Franco: a due mesi dalla scomparsa della donna il giallo si infittisce

Sabrina, spunta una roncola: 'Sangue sull’impugnatura'

CREMA (14 ottobre 2020) - Due mesi. Sono quelli trascorsi dalla scomparsa di Sabrina Beccalli e ancora il giallo si arricchisce di nuovi particolari. L’ultimo è legato a una roncola, trovata nell’abitazione dell’ex convivente di Alessandro Pasini, il 45enne in carcere a Monza con l’accusa di aver ucciso l’amica e di averne distrutto il cadavere.

L’attrezzo agricolo era stato sequestrato dai carabinieri del Ris durante uno dei sopralluoghi effettuati in via Porto Franco, nel quartiere di Castelnuovo, dove, - secondo chi indaga — sarebbe stato consumato l’omicidio. Sulla lama non sono state trovate tracce di sangue, mentre sull’impugnatura qualcosa ci sarebbe. Roncola che tra l’altro non sarebbe stata nel posto dove abitualmente la padrona di casa la collocava. Gli accertamenti sull’attrezzo sono già iniziati.

La conferma arriva dall’avvocato Antonino Andronico, a cui si sono rivolti i parenti di Sabrina: «L’attrezzo è stato ritrovato e sequestrato, ma non si può assolutamente dire se sia o meno il corpo del reato. Sull’impugnatura pare comunque che ci siano tracce di sangue». Massima prudenza e nessun sbilanciamento fino a che non saranno noti i risultati degli accertamenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

13 Ottobre 2020