il network

Sabato 26 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMA. STRADE BUIE

Via Macallè, i pedoni sono a rischio. Rabbia anche a Ombriano

Residenti in ansia per le zebre senza luci vicino all’ospedale: «Le auto sfrecciano». In via Crotti da un mese lampioni spenti, l’accusa: «Palleggio di responsabilità»

Via Macallè, i pedoni sono a rischio. Rabbia anche a Ombriano

CREMA (17 settembre 2020) - Una città al buio, specie nelle periferie, con il conseguente aumento dei rischi per l’incolumità di chi si sposta a piedi o in bicicletta, ma anche per la sicurezza, soprattutto la prevenzione dei furti nelle abitazioni di chi vive su strade poco o per niente illuminate. Emblematici due casi. Il primo riguarda l’attraversamento pedonale di via Macallè, a pochi metri dal cavalcavia per San Michele: una strada sempre molto trafficata, percorsa da chi dalla tangenziale deve raggiungere l’ospedale Maggiore, ma anche dal traffico pendolare tra la città e Ripalta Cremasca. La segnalazione arriva dai residenti del nuovo quartiere sorto negli ultimi anni tra la tangenziale, via Piacenza e via Macallè. Chi esce a piedi o in bicicletta da via Monsignor Ferdinando Mussi e deve attraversare la strada per raggiungere la ciclo pedonale ha a disposizione le strisce, ma il passaggio non è illuminato. La sera, con il sopraggiungere del buio, il pericolo aumenta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

16 Settembre 2020