il network

Venerdì 25 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Donna morta nella ex Ferriera, coltellate autoinferte

Eseguita l'autopsia: l'ipotesi è quella del suicidio

Cadavere di donna trovato in una fabbrica dismessa

CREMA (4 agosto 2020) - Si rafforza l’ipotesi del suicidio, dopo l’autopsia eseguita oggi sul corpo della donna di 60 anni, originaria del Bresciano, rinvenuta cadavere intorno alle 19 di sabato all’interno dell’ex Ferriera, in viale Santa Maria. Esame autoptico disposto dal sostituto procuratore Milde Milli. I risultati saranno resi noti solo tra qualche settimana, ma le prime indicazioni fornite dal medico legale Yao Chen (la stessa professionista che sabato sera era a Crema) sembrano fugare i dubbi. La donna si sarebbe quindi inferta da sola i sei fendenti all’altezza del cuore, che le avrebbero procurato la morte. E sul coltello trovato vicino al corpo della donna non ci sarebbero impronte digitali di altri. Da parte degli investigatori rimane la doverosa cautela, anche se pare che il giallo abbia trovato soluzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

04 Agosto 2020

Commenti all'articolo

  • Luigi

    2020/08/04 - 21:27

    Ma come cazzo si fa a pensare che qualcuno si sia dato sei coltellate al cuore?

    Rispondi