il network

Venerdì 25 Settembre 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Morta nella ex Ferriera: sei coltellate al cuore, slitta l'autopsia

L'esame che dovrà chiarire se si tratta di suicidio (l'ipotesi più accreditata dagli investigatori) o omicidio verrà eseguito domani

Morta nella ex Ferriera: sei coltellate al cuore, slitta l'autopsia

CREMA (3 agosto 2020) - Rinvita a domani l’autopsia sul corpo della donna di 55 anni, originaria del Bresciano, rinvenuta cadavere intorno alle 19 di sabato all’interno dell’ex Ferriera, in viale Santa Maria. Esame autoptico disposto dal sostituto procuratore Milda Milli per cercare di fugare ogni dubbio, perché ancora rimangono aperte le due ipotesi, avvalorate da quel coltello insanguinato trovato vicino al cadavere: suicidio o omicidio.
Sabato sera, in quell’area industriale degradata, è arrivato il medico legale Yao Chen dell’università di Pavia. Rilievi, i suoi, eseguiti con perizia, e che hanno subito stabilito che la morte è stata procurata dalle ferite procurate da quel coltello: per l’esattezza sei fendenti all’altezza del cuore. Potrebbe esserseli inferti la donna stessa, come invece potrebbe essere stato qualcun altro. Ed è quello che la procura intende chiarire, anche se pare che l’orientamento della magistratura inquirente sia di propendere per un tagico gesto estremo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

03 Agosto 2020