il network

Lunedì 10 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


RIVOLTA D'ADDA

Rischia di annegare nell'Adda: salvato, ma muore in ospedale

Malore in acqua, inutili i tentativi dei medici dell’unità operativa di emergenza urgenza di salvargli la vita

Rischia di annegare nell'Adda: salvato, ma muore in ospedale

RIVOLTA D’ADDA (2 agosto 2020) - Non ce l’ha fatta il 32enne peruviano salvato ieri pomeriggio lungo il fiume Adda, all’altezza del ponte della Rivoltana che porta nel Milanese. Lo straniero, colto da malore poco dopo essere entrato in acqua, era stato poi trasportato in elisoccorso all’ospedale Maggiore di Crema: inutili i tentativi dei medici dell’unità operativa di emergenza urgenza di salvargli la vita. A dare l’allarme erano stati alcuni bagnanti, presenti in gran numero nell’afoso pomeriggio di ieri lungo entrambe le sponde del fiume, quella milanese e quella cremasca. Nel tratto in questione l’acqua è molto bassa: sono dunque riusciti a portare a riva il 32enne. Poi l’intervento dei soccorritori del 118 e dei vigili del fuoco di Crema.

02 Agosto 2020