il network

Martedì 11 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Cadavere di donna trovato in una fabbrica dismessa: è giallo

Il corpo della vittima dell'apparente età di una sessantina d'anni scoperto nell'ex Ferriera. La polizia sul posto avrebbe ritrovato un coltello insanguinato

Cadavere di donna trovato in una fabbrica dismessa

CREMA (1 agosto 2020) - Un nuovo giallo infiamma la già torrida estate cremasca. Il cadavere di una donna senza fissa dimora dell'apparente età di una sessantina d'anni, è stato scoperto verso le 19 nell'ex Ferriera di viale Santa Maria, fabbrica dismessa di Crema. Sul posto, gli uomini della Squadra mobile di Cremona, di supporto agli agenti del Commissariato, avrebbero ritrovato un coltello insanguinato. Quello che in un primo momento è sembrato un semplice malore, potrebbe nascondere un risvolto inquietante. A tarda ora nell’acciaieria dismessa da anni ormai, è arrivato il medico legale. Sarà il professionista a stabilire almeno attraverso un primo esame, le cause del decesso.
A insospettire gli investigatori è stato appunto il ritrovamento del coltello che, come si diceva, presenterebbe tracce di sangue. Ma oltre a quest’aspetto rimangono da chiarire altri importati particolari. Chi ha trovato il corpo? E cosa ci faceva quella donna all’interno dell’ex fabbrica? Il vialetto per accedervi non è illuminato ed è stretto e quasi nascosto dalla vegetazione. Ieri sera è stata notata una bicicletta parcheggiata proprio lì. Modello da uomo però. Potrebbe essere di colui che ha scoperto il corpo e ha dato l’allarme. Ma, altro aspetto, nel caso fosse così, cosa ci faceva nell’ex Ferriera. Un appuntamento forse? Un giallo appunto, che potrà essere risolto solo nelle prossime ore, quando il quadro verrà delineato con maggior chiarezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Agosto 2020