il network

Mercoledì 12 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


CREMA

Ex Finalpia, cresce la preoccupazione

La ‘Ndrangheta si è infilata nella gestione dell’hotel e ora si temono contaminazioni anche in città. Dopo i quattro arresti la politica cremasca si interroga e torna a sollecitare la vendita dell’immobile

Ex Finalpia, cresce la preoccupazione

CREMA (2 luglio 2020) - La notizia che la ‘Ndrangheta si sia infiltrata nella compagine societaria di Comfort Hotels & Resort, che dal 2014 al 2019 ha gestito l’albergo nel quale è stata trasformata la ex colonia marina di Finalpia, ha suscitato stupore e incredulità in città. A livello politico, le preoccupazioni sono forti e anche la richiesta che si faccia chiarezza. Non tanto sulla vicenda in sé, della quale se ne sta occupando la magistratura e per la quale sono già state arrestate quattro persone, legate a quanto pare al clan della ’ndrangheta di Desio, ma sui riflessi che potrà avere per Crema e su eventuali contaminazioni anche in città da parte degli stessi soggetti coinvolti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, FOTO E VIDEO

01 Luglio 2020